Reggio Calabria: grande attesa per Fabio Mollo e Maurizio Capone al Parco Ecolandia

Grande attesa per Fabio Mollo e Maurizio Capone. Intelligenza e cuore al Parco Ecolandia per la terza giornata del FACE Festival!

Stan Foxworthy

Stan Foxworthy

 “Considerare gli eventi come opportunità di confronto e crescita culturale”. Inizia così il messaggio di Angela Pellicanò della Techne Contemporary Art che, attraverso un post sulla propria pagina FB, invita i reggini a visitare il FACE e a non farselo sfuggire. “Ieri sera, grazie al Face Festival, kermesse poliedrica ed intelligente che negli anni ha perfezionato il tiro, le gallerie, le associazioni, gli artisti, hanno prodotto un risultato che dovrebbe fare riflettere addetti ai lavori e amministratori locali. Altissima qualità (non è anacronistico in questo caso) e competenze specifiche. Intelligenza e cuore. I convenuti molti, gli assenti, tanti. Stasera saremo ancora lì a godere del panorama mozzafiato con tramonto sullo Stretto, che da solo vale un breve viaggio. Il resto, se vorrete, ve lo racconteremo. Se gli asini litigano, i barili finalmente non stanno a guardare. Meditate.” Le parole di Angela Pellicanò confermano la qualità della settima edizione del FACE. Una piccola ma significativa crescita testimoniata anche dai numeri dei visitatori. Emozioni sotto un cielo stellato che hanno avvolto, anche nella giornata di ieri, il pubblico del FACE, entusiasta per lo spettacolo offerto dai Musaica e dalla scenografa internazionale Anusc Castiglioni in collaborazione con Teresa Timpano di Scena Nuda.

capone-e-bungt-bangtLe mura del Forte Gullì hanno ripreso vita grazie al gioco d’ombre di Anusc Castiglioni e grazie anche alle note della musica popolare dei Musaica tipiche del sud. Questa sera altri due grandi nomi per la terza giornata del FACE. Il regista e sceneggiatore reggino Fabio Mollo e Maurizio Capone, leader e fondatore di Capone & BungtBangt che sintetizza nel migliore dei modi un progetto diventato simbolo di creatività musicale, sociale ed ecologica. A partire dalle ore 20:30 il Forte Gullì ospiterà la masterclass di Fabio Mollo che si presenta davanti alla platea del FACE Festival nella sua Reggio Calabria per parlare del suo cinema, dei suoi ultimi successi, della sua poetica. L’incontro si svolgerà mostrando spezzoni di film e del materiale inedito.  A seguire il concerto della band Capone & BungtBangt. Fondatori italiani della junk music, la musica ecologica, la band continua ad essere una delle più innovative del panorama nazionale ed internazionale con i loro strumenti unici fatti di barattoli, elastici, scope, lamiere e tanti oggetti raccolti tra i rifiuti solidi urbani. Con il tour 2017 già cominciato ma in continuo aggiornamento stanno ottenendo un ottima accoglienza di pubblico che ormai li ama e li segue come simboli di indipendenza ed originalità. Chi assiste ad un concerto non può resistere alle ritmiche trascinanti, ai testi che toccano corde universali ma poco pizzicate, all’ironia ed alla leggerezza con cui vengono affrontati temi forti. Nella musica di Capone & BungtBangt non c’è “pizza e mandolino” né c’è la Gomorra come brand di successo, tutti simboli di una Napoli del passato. C’è invece una visione nuova, un invito per tutti a guardare avanti.

Ascoltare Capone & BungtBangt significa ascoltare storie vere e profonde. Impossibile restare indifferenti a queste emozioni, nessuno può distrarsi se Capone intona Si Te Ne Vaje imbracciando la sua scopa elettrica fatta da una comune scopa ed un elastico da sarta. Si resta incantati e sorpresi dal suono di questi strumenti e la magia scatta, la fusione avviene ed il pubblico diventa tutt’uno con la band come in un grande abbraccio. Esploratore senza confini, esuberante e continuamente proteso ad ampliare i propri orizzonti espressivi, un artista geniale. Queste sono alcune definizioni di Maurizio Capone, musicista-cantante-compositore. Il FACE Festival, è pronto a stupirvi e Voi? “immaginate l’energia, forte e fluttuante, che pervade un luogo rendendolo vivo, un luogo che vuole essere vissuto; immaginate la sinergia, quella di centinaia di individualità che nell’incontro si trasformano. Il Face è una realtà i cui tratti identitari, come un divenire, sono in continua evoluzione”. Per tutte le info: facefestival.org