Reggio Calabria, convocato il Comitato Operativo sulla Viabilità

prefettura_reggiocConvocato dal Prefetto Michel di Bari si è riunito lo scorso 25 luglio, presso questo Palazzo del Governo, il Comitato Operativo Viabilità per la predisposizione delle misure idonee a fronteggiare eventuali possibili disagi alla circolazione stradale derivanti dal traffico previsto in occasione del prossimo esodo estivo. All’incontro hanno partecipato i Rappresentanti della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Direzione Marittima di Reggio Calabria e dell’ufficio Marittimo di Villa San Giovanni, della Sezione della Polizia Stradale, della Polizia Ferroviaria, dei Vigili del Fuoco e della Polizia metropolitana, del Capoluogo, dei Comuni di Villa San Giovanni e di Campo Calabro, della Città Metropolitana, dell’Anas, del 118 SUEM, delle Società di navigazione “Bluferries” e “Caronte & Tourist”. Gli intervenuti hanno espresso valutazioni positive riguardo l’efficacia della pianificazione predisposta dall’A.N.A.S. con il “Piano di gestione esodo estivo 2017”, per garantire il regolare flusso del traffico veicolare anche nei giorni di “bollino rosso”. Nel Piano non sono previsti giorni di bollino nero. Nel corso dell’incontro l’Anas ha assicurato il posizionamento di un soccorso meccanico fisso a Scilla e riproposto la sinergia con la Polizia stradale, comunicando che nella sala operativa Anas di Cosenza sarà allestita una postazione per la Polstrada che verrà occupata alternativamente dal Coa (ora COPS) di Lamezia Terme e di Sala Consilina. L’Anas autostrade, inoltre, estenderà la sorveglianza h 24 anche alla tangenziale da Reggio Calabria ad Arangea. Nel Piano di Esodo sono individuati percorsi alternativi che andranno utilizzati in caso di particolare criticità della circolazione autostradale. Tali percorsi sono la SS 18, esclusivamente per i mezzi leggeri, e la SS106. Va evidenziato, inoltre, che per tutto il periodo estivo la galleria della Limina rimarrà aperta anche di notte. Nella circostanza sono state, altresì, richiamate le Linee operative, predisposte da questa Prefettura nel 2015, per fronteggiare l’emergenza in caso di eccessivo afflusso di automezzi presso gli imbarcaderi di Villa San Giovanni. Dette Linee operative prevedono tre livelli d’intervento, codificati in tre fasi emergenziali, secondo i gradi di criticità che si registreranno: emergenza di I° livello, emergenza di II° livello ed emergenza di III° livello. Ove fosse necessario attivare quest’ultima fase, che si verifica quando la lunghezza della colonna in sosta sull’autostrada raggiunge la lunghezza di 1,5 Km dal nuovo svincolo per Villa San Giovanni, i veicoli verranno deviati verso la strada dell’ASI di Campo Calabro. In tal caso, i Comuni di Villa San Giovanni e di Campo Calabro provvederanno a fornire assistenza ai passeggeri dei mezzi in attesa di imbarco con propri dipendenti o con Associazioni di volontariato, fornendo acqua potabile e generi di conforto, mentre i Vigili del Fuoco potranno intervenire con un’autobotte irrorando le strade con getti d’acqua per alleviare i disagi dei viaggiatori in sosta. L’ informazione all’utenza sul traffico autostradale sarà assicurata attraverso i pannelli a messaggio variabile posti sull’autostrada lungo la carreggiata sud; mediante i pannelli posti all’ingresso delle gallerie lungo la carreggiata sud fino a Villa San Giovanni o con idonea segnaletica mobile posizionata sulle carreggiate sud e nord. Le notizie sulla viabilità saranno, inoltre, diffuse dal servizio web viabilità e traffico, dal portale televideo Rai, tramite collegamenti in diretta con i notiziari Ondaverde, nonché attraverso le emittenti televisive e radiofoniche nazionali e locali.