Reggio Calabria, Cgil: “necessario ridare dignità ai servizi regionali periferici”

Per la CGIL-FP Reggio Calabria – Locri è necessario ridare dignità ai servizi regionali periferici

cgilLa CGIL-FP Reggio Calabria – Locri, riguardo gli step del progetto di trasferimento degli Uffici regionali in sedi  di proprietà  sui territori provinciali al fine di conseguire gli auspicati risparmi, così come indicato dalla Vicepresidenza della Regione Calabria, ritiene doveroso esprimere quanto segue: “In merito alle difficoltà che si registrano a Reggio C. nell’attuazione di tale trasferimento, si ritiene alquanto sconveniente far ricadere su soggetti esterni responsabilità che pesano solo ed esclusivamente sulle scelte politiche attuate. In particolare, va chiarito definitivamente che, a fronte di un lavoro sinergico ed estremamente efficace degli uffici regionali preposti alla progettazione e realizzazione del progetto, non corrisponde l’impegno politico che avrebbe dovuto garantire il buon esito di un progetto atto ad eliminare spese superflue e a riunire il personale in un’unica struttura di proprietà regionale. Facile addossare le responsabilità ad ostruzionismi interni ed esterni quando nella realtà sarebbe bastato che la politica si avvalesse del proprio potere su di una struttura di proprietà. Gli ostruzionismi di cui il Vicepresidente parla sono solo ed esclusivamente messi in atto da chi occupa parte della struttura in qualità di ospite, cioè la SORICAL e, ovviamente, non è compito della dirigenza regionale interloquire con i vertici SORICAL.

La FP CGIL ritiene, anzi , che il tempo delle interlocuzioni infinite e senza esito sia finito. E’ tempo di agire! E’ urgente dare disposizioni immediate affinché le aree circostanti la struttura siano fruibili come parcheggi per i 150  dipendenti che saranno trasferiti negli uffici di Via Modena e per l’utenza. La realizzazione di questo progetto, che dovrebbe finalmente creare una piccola cittadella regionale nella Città Metropolitana di Reggio Calabria deve dare l’essenza di una nuova visione della Regione Calabria in questa città; deve essere al servizio dei cittadini in tutte le sue forme riscattando il ruolo che negli anni ha perso a causa della poca attenzione rivolta alle sedi periferiche. Ridare dignità ai servizi regionali periferici, significa prestare attenzione anche alla fruibilità dello spazio esterno alla struttura,  la cui posizione logistica in Via Modena, strada particolarmente trafficata, con esigui spazi esterni utilizzabili per i parcheggi sia per i dipendenti che per l’utenza, già attualmente di difficile gestione data la presenza nella stessa area degli uffici dei LL. PP, Genio Civile e Commissione Tripartita a regime, esige senza indugio la liberazione da parte di Sorical dell’area occupata che deve essere funzionale ai servizi regionali in via di trasferimento. Quanto segnalato, per la FPCGIL è preliminare al trasferimento stesso che altrimenti  non potrà realizzarsi dati i prevedibili disagi che ne conseguirebbero. Fino ad oggi la CGIL si è sempre impegnata affinché questo progetto potesse essere realizzato in modo efficace ed efficiente ma se ai lavoratori non vengono garantiti luoghi di lavoro sicuri e ai quali accedere con le dovute garanzie, precedentemente assicurate, questa O. S. promuoverà ogni azione utile a soddisfare le aspettative dei lavoratori“.