Reggio Calabria, Calabrò: “reggini valorizziamo insieme il nostro patrimonio culturale approfittando dell’apertura straordinaria dei nostri tesori culturali”

L’assessore alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale Irene Calabrò: “reggini valorizziamo insieme il nostro patrimonio culturale approfittando dell’apertura straordinaria dei nostri  tesori culturali”

giunta-30Nell’ambito delle attività culturali e turistiche della stagione estiva 2017, la Soprintendenza archeologica, Belle arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Reggio Calabria e Provincia di Vibo Valentia e il  Comune di Reggio Calabria, hanno programmato una serie di aperture straordinarie di musei e siti archeologici che consentirà a turisti e visitatori di poter approfondire la scoperta di tesori culturali spesso non fruibili. Ad annunciarlo è l’assessore alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale Irene Calabrò che dichiara: «Proseguiamo una intensa e proficua collaborazione con la Soprintendenza sperimentata già nei mesi scorsi in occasione di grandi eventi che hanno interessato la nostra città e che ci  ha  consentito di estendere e integrare l’offerta culturale del territorio» «A breve comunicheremo il cartellone completo delle date che abbiamo concordato congiuntamente – continua Calabrò – per dare la possibilità di accompagnare gli eventi dell’estate reggina con una sorta di trekking urbano accessibile a tutti. In questo senso vorrei rivolgere un messaggio agli  stessi reggini:  approfittiamo della pausa estiva e della bella stagione per trovare il tempo per conoscere e valorizzare insieme il  nostro immenso  patrimonio culturale». Si inizia il 14 e il 16 luglio prossimo con l’apertura dell’Ipogeo di Piazza Italia, le mura greche, le terme romane e il castello Aragonese:  dalle ore 19,00 fino alle 22,00.  La presentazione dei siti sarà curata dal personale della Soprintendenza archeologica.