Reggio Calabria: bambini protagonisti in “Un Museo da favola”, quattro laboratori didattici al via dal 2 agosto

museo archeologico reggio calabria inaugurazione biglietti (7)Le note della chitarra di Andrea Scalmana sullo Stretto per il secondo degli appuntamenti musicali sulla terrazza panoramica del Museo. Un evento nato dal protocollo di intesa siglato con il Conservatorio “Francesco Cilea” di Reggio Calabria, per la promozione della cultura e dei giovani talenti calabresi. Intenti comuni ribaditi lo scorso sabato, in apertura di serata dal direttore Carmelo Malacrino e da Franco Barillà, al vertice del Conservatorio, e da Daniela De Blasi, Presidente del Cilea. «Puntiamo a valorizzare il patrimonio e la storia della Calabria antica anche con la musica – spiega Malacrino. Mettere insieme le espressioni artistiche dell’umanità, così come dei singoli territori è l’indirizzo verso cui si muove anche il MiBACT e su questa scia abbiamo costruito la ricca programmazione estiva del Museo con le aperture serali del giovedì e del sabato delle “Notti d’Estate”. Con il Conservatorio, abbiamo attivato delle sinergie fruttuose che porteranno sulla terrazza del MArRC ancora ottima musica nelle serate del 19 agosto e del 2 settembre». Ma il Museo pensa anche ai più piccoli. Dopo il successo ottenuto con il gaming “Enig-MArRC” e “Colora l’antico”, nascono i laboratori didattici per bambini e adolescenti dai 6 ai 13 anni. Quattro appuntamenti pomeridiani dalle 17.30 alle 19.30 a partire dal 2 agosto con “A spasso con la Preistoria in compagnia di Kal e Abria”. Si proseguirà il 6 agosto con “Tra gli dei della Magna Grecia”, il 9 con “Il teatro degli antichi Greci” e, per finire, il 13 agosto con “Apollo e Artemide alla scoperta dell’antica Reggio”. Tutti gli appuntamenti, a cura di Cristina Versaci, prevedono un massimo di 20 partecipanti, previa iscrizione all’indirizzo mail: unmuseodafavola@gmail.com.