Reggio Calabria: approvati i provvedimenti di cooperazione con il consorzio di Bonifica del Basso Ionio

L’esecutivo Falcomatà di Reggio Calabria approva i provvedimenti di cooperazione con il consorzio di bonifica del basso Ionio

palazzo san giorgio5Su proposta dell’assessore all’ambiente Giovanni Muraca l’esecutivo Falcomatà approva i  provvedimenti di cooperazione con il consorzio di bonifica del basso Ionio reggino. Nell’ambito del programma di sviluppo rurale predisposti  investimenti nello sviluppo delle aree forestali di Forge, dei campi di Reggio e per il miglioramento turistico ricreativo della collina di Pentimele. «L’approvazione della delibera di giunta comunale che autorizza la sottoscrizione di un accordo di collaborazione  con il Consorzio di Bonifica del Basso Ionio, realizza una cooperazione di risorse e competenze, funzionale alla progettazione e implementazione degli interventi per la valorizzazione delle aree rurali comuni sui fondi previsti dal Piano di Sviluppo Rurale regionale 2014-20». Lo dichiara l’assessore all’ambiente Giovanni Muraca a commento della sessione di giunta comunale che ha esaminato  la proposta progettuale redatta dai tecnici interni al settore comunale nell’ambito degli interventi del Psr Calabria. La scheda di sintesi progettuale allegata al provvedimento prevede due linee di azione. Una si muove verso la ricostituzione dei boschi e la sistemazione delle piste forestali a cui si aggiunge la realizzazione di un corridoio ecologico e di  4 aree umide  in località Forge. Si tratta di complessive azioni che mirano a prevenire e salvaguardare la foresta reggina.

La seconda tranche prevede la creazione di un percorso benessere e di fitness con stazioni e  aree multifunzionali per il crossfit, abbinato a un giardino delle essenze e la sistemazione di arredo urbano lungo la collina di Pentimele. Nella stessa area si realizzeranno dei punti di Birdwatching. Gli interventi progettati saranno sottoposti al finanziamento della Regione Calabria a valere sui fondi del Psr Calabria, ad integrazione è prevista la sottoscrizione di un accordo di cooperazione con l’Università Mediterranea-Dipartimento di Agraria per garantire adeguato supporto tecnico e scientifico alla redazione del piano di gestione forestale.