Previsioni Meteo, violentissima ondata di caldo africano in arrivo: attesi picchi record fino a +42/+45°C

Previsioni meteo, storica ondata di caldo in arrivo sull’Italia: attesi picchi estremi fino a +42/+45°C

CaldoPrevisioni Meteo- Le correnti fresche e moderatamente instabili che hanno consentito di tirare un po’ il fiato su diverse regioni italiane, sono ormai al capolinea. Nelle prossime ore l’affondo in area iberica di una saccatura ciclonica atlantica, provocherà il richiamo di aria molto calda di provenienza sahariana, che ingloberà in pieno l’Italia da fine mese fino alla prima decade di Agosto (a causa anche dell’anomalia nel Golfo della Guinea e nell’entroterra dell’Africa nord-occidentale, con l’ITCZ che continua a puntare verso Nord, associato ad una risalita della Cella di Hadley che non fa altro che favorire la risalite di onde calde subtropicale verso il Mediterraneo) L’anticiclone sub-tropicale si estenderà su tutto il Mediterraneo centrale sino a raggiungere la Germania, la Repubblica Ceca, la Slovacchia e tutti i settori balcanici. Tra lunedì e mercoledì giungeranno isoterme intorno ai 24-26°C a 850 hpa (circa 1500 metri di quota). I valori più elevati si registreranno proprio sulla nostra penisola e saranno temperature al suolo davvero eccezionali : le massime potranno facilmente toccare e superare i 40°C al nord Italia, specie tra basso Veneto ed Emilia dove si potranno sfiorare i 42°C, ma anche nel catino padano le temperature si porteranno vicine ai 38-40°C, in Toscana, in Sardegna non sono esclusi picchi fino a 42-44°C, mentre sul versante tirrenico centro-meridionale sono attese temperature fino a 40-41°C specie nelle zone interne appenniniche di Umbria, Lazio, Molise, Campania e Basilicata. Sul versante adriatico specie sulle zone costiere soffierà una leggera ventilazione fresca da Nord che smorzerà la calura, mentre nelle zone interne di Marche, Abruzzo e Puglia il caldo si avvertirà in modo intenso con punte fino a 40-41°C. Insomma una vera e propria situazione da ”maltempo”, nonostante la stabilità, in quanto l’ondata di caldo storica non farà altro che aggravare ulteriormente la siccità che da ormai da mesi avvolge il nostro Paese. L’ondata di caldo eccezionale in arrivo, potrebbe dunque assumere connotati di portata storica per i geopotenziali davvero elevati quasi a fondo-scala e per il riscaldamento dei suoli con raggiungimento di temperature molto elevate, causato da periodi prolungati di caldo estremo. In attesa di un possibile cambiamento intorno al 5-8 Agosto, con le correnti atlantiche provenienti dall’oceano Atlantico, che potrebbero tentare un approccio sulle regioni del Nord, determinando una fase temporalesca anche estrema per via dei contrasti termici che verrebbero a crearsi, ci aggiorneremo nei giorni a seguire, ma guardando al presente ci attende una settimana di fuoco su gran parte dei settori italiani.

Carlo Falzarano