Nuovo bando sulla raccolta differenziata per i Comuni sotto i 5 mila abitanti

IMG-20170705-incontro bando raccolta differenziataIl presidente della Regione Mario Oliverio, l’assessore regionale all’ambiente Antonella Rizzo e la dirigente generale del Dipartimento Orsola Reillo, hanno presentato – informa l’ufficio stampa della Giunta -, nella sala verde della Cittadella a Catanzaro, il nuovo bando per la concessione di contributi finalizzati al potenziamento della raccolta differenziata nel territorio regionale. L’avviso, di prossima pubblicazione, in attuazione della delibera di Giunta regionale che, nel maggio scorso, ha integrato il Piano d’azione sulla raccolta differenziata del luglio 2016, è rivolto alle amministrazioni comunali con popolazione inferiore ai 5 mila abitanti e prosegue l’azione di rilancio della raccolta differenziata avviata con la pubblicazione del bando rivolto ai Comuni più popolosi, attualmente in corso di valutazione. Nello specifico, 11 milioni di euro del Por Calabria Fesr-Fse 2014-2020 potranno essere utilizzati dai 324 paesi calabresi meno popolosi per migliorare e incrementare la percentuale di raccolta differenziata che in Calabria ha raggiunto nel 2015 il 25,5%, con un incremento di quasi 7 punti percentuali rispetto all’anno 2014 e un trend positivo che la attesta  ad oltre il 35% nell’anno 2016. Tale risorsa si aggiunge ai 36 milioni  del programma comunitario 14-20 che finanzieranno gli interventi dei Comuni superiori ai 5 mila abitanti. L’obiettivo è il raggiungimento del 65% di raccolta differenziata su tutto il territorio regionale entro il 2020. Inoltre, con ulteriori quattro milioni di euro saranno realizzati 51 centri di raccolta comunali a servizio della raccolta differenziata, recuperando gli interventi delle amministrazioni locali, già finanziati nel ciclo di programmazione 2007-2013, che non hanno prodotto spesa  al  31 dicembre 2015. Durante l’incontro, l’assessore Rizzo ha comunicato che “sarà avviata a breve una procedura concertativa per la realizzazione di piccoli impianti di compostaggio di prossimità, a servizio dei piccoli comuni svantaggiati per conformazione orografica e per distanza dai grandi impianti pubblici di compostaggio. L’integrazione al Piano d’azione sulla raccolta differenziata – ha proseguito – ha programmato per tale finalità dieci milioni di euro del POR Calabria Fesr-Fse. Gli interventi presentati si aggiungono a quelli in corso di attuazione relativi alla costruzione delle moderne piattaforme di trattamento dei rifiuti urbani di  Catanzaro, Reggio Calabria e Rossano. I nuovi impianti di prossima realizzazione – ha infine evidenziato la Rizzo – , unitamente a quelli programmati nel nuovo Piano regionale  di gestione dei rifiuti, garantiranno l’autosufficienza nel trattamento per ciascun ambito territoriale, saranno prevalentemente al servizio della raccolta differenziata ed effettueranno operazioni di recupero con l’obiettivo di ridurre al minimo gli scarti di lavorazione da conferire in discarica e contribuire al target comunitario per riciclaggio dei rifiuti urbani”.