‘Ndrangheta stragista, Laboccetta: “assurda la perquisizione in casa di Contrada”

Il deputato Laboccetta ritiene assurda la modalità con la quale è stata effettuata la perquisizione in casa di Contrada

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

“Trovo francamente assurda la modalita’ con la quale e’ stata fatta, ieri mattina alle prime ore del mattino, un’assurda perquisizione in casa di Bruno Contrada, dopo che la Cassazione nelle scorse settimane aveva revocato ogni condanna a suo carico. La perquisizione, voluta dalla procura di Reggio Calabria, rientra nell’inchiesta calabrese sugli attentati ai carabinieri. Alcuni pm, evidentemente, non si rassegnano al normale corso della giustizia e continuano a cercare il nulla in ogni dove. E’ inaccettabile invadere la tranquilla privacy di una persona anziana e con una moglie malata per cercare fantomatiche prove, per infangare o per riaprire capitoli chiusi. Ho sentito in queste ore Bruno Contrada e l’ho trovato fortemente provato e molto scosso. La procura di Reggio Calabria chieda scusa” dichiara Amedeo Laboccetta, deputato di Forza Italia.