‘Ndrangheta, 116 arresti a Reggio Calabria. Lia Staropoli: “plauso ai Carabinieri e a DDA”

staropoli“Il nostro ringraziamento al Procuratore Federico Cafiero De Raho e agli oltre mille Carabinieri del R.O.S., del Comando Provinciale di Reggio Calabria, degli Squadroni Eliportati Cacciatori di Calabria, Sicilia e Sardegna e del Battaglione Calabria impegnati nella brillante Operazione “Mandamento Jonico”. Dichiara Lia Staropoli, Presidente dell’Associazione “ConDivisa”. “L’attività incessante dei Carabinieri e delle Forze dell’Ordine tutte, in Calabria, rappresenta un’ opportunità importante per i cittadini, l’occasione di affrancarsi, di negare consenso sociale ai boss e di sottrarsi alla forza intimidatrice della ‘ndrangheta. Nell’inchiesta, gli investigatori documentano la lettera di un quindicenne che chiede al boss di essere affiliato, continua la Staropoli, l’ammirazione da parte di troppi minori, nei confronti della ‘ndrangheta, è un fenomeno allarmante e crescente, lo si desume anche dai social, servono gli strumenti per impedire agli ‘ndranghetisti di farsi propaganda sui social e sanzioni gravi per gli adulti che li supportano. A questo proposito l’Associazione “ConDivisa” ha istituito l’Osservatorio per monitorare gratuitamente i social. Ma soprattutto, conclude la nota, serve investire nelle Forze dell’Ordine, nella Sicurezza e nella Giustizia, le ‘ndrine disarticolate non hanno alcun potere e non suscitano nessun fascino”.