Milazzo (ME): arrestato siracusano con un carico di stupefacente e monete false. Una persona denunciata a Panarea [NOMI e DETTAGLI]

foto conferenza stampaProsegue senza sosta il quotidiano impegno dei Carabinieri della Compagnia di Milazzo finalizzato a contrastare la commissione dei reati ed a garantire la tranquillità dei cittadini.

Nel pomeriggio di sabato 8 luglio u.s., infatti, i militari del N.O.R.M. – Aliquota Radiomobile hanno arrestato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e spendita e introduzione nello Stato, previo concerto, di monete falsificate, un 40enne originario di Siracusa trovato in possesso di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, “hashish” e “cocaina”, nonché di euro 4.500,00 in banconote contraffatte, il tutto pronto per essere immesso sul mercato locale.

cobuzioL’arrivo della stagione estiva collegato al maggior afflusso di turisti e, conseguentemente, all’aumento delle richieste di sostanze psicotrope, hanno inevitabilmente richiesto una intensificazione dei controlli su tutto il territorio della Compagnia Carabinieri di Milazzo al fine di fornire una maggiore percezione di sicurezza ed assicurare un sereno svolgimento della stagione vacanziera. In quest’ottica si inserisce l’attento e capillare servizio svolto quotidianamente dal personale dell’Aliquota Radiomobile che durante un controllo alla circolazione stradale, in prossimità dello svincolo autostradale A/20, sottoponevano agli accertamenti di rito l’autovettura Peugeot 1006, in ingresso verso Milazzo, di proprietà di COBUZIO Catello, cl. 1976, pluripregiudicato per reati in materia di sostanze stupefacenti. L’atteggiamento nervoso di quest’ultimo durante il controllo, in uno con l’esperienza del personale operante che notava immediatamente il comportamento anomalo dell’interessato, spingeva i militari ad effettuare una perquisizione personale e veicolare al termine della quale venivano rinvenuti, abilmente occultati all’interno di due lettori DVD contenuti in una scatola chiusa con del nastro adesivo, 150 gr. di sostanza stupefacente del tipo Hashish, 50 gr. di sostanza stupefacente del tipo Marijuana, 50 gr. circa di sostanza stupefacente del tipo Cocaina nonché € 4.500,00 in banconote di € 50,00 chiaramente falsificate poiché recanti il medesimo numero seriale.

Il materiale rinvenuto veniva sottoposto a sequestro, mentre tutta la sostanza stupefacente, dopo essere stata sequestrata e repertata, sarà sottoposta ad analisi di laboratorio.

Nella circostanza, stante la flagranza di reato, il predetto veniva tratto in arresto e, su disposizione dell’A.G. competente, condotto presso il carcere di Barcellona Pozzo di Gotto in attesa di giudizio direttissimo, all’esito del quale veniva convalidato l’arresto e disposta la misura cautelare carceraria in attesa degli iter processuali.

Contestualmente veniva deferito in stato di libertà un giovane dimorante sull’isola di Panarea, T.F. classe 75, trovato in possesso a seguito di perquisizione personale e domiciliare gr. 5 di sostanza stupefacente del tipo marijuana e gr. 4 di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”. Non poche le persone segnalate ai competenti uffici territoriali del governo quali assuntori di sostanza stupefacente. 10 le persone segnalate dai Carabinieri per uso personale tra Vulcano e Panarea.