Migranti: 4 mezzi corrazzati austriaci già al Brennero

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Sono gia’ stati portati al Brennero quattro mezzi corrazzati Pandur delle Forze armate austriache che potrebbero essere impiegati nelle operazioni di controllo sull’immigrazione annunciate dal ministro della difesa Hans Peter Doskozil. Come scrive l’agenzia austriaca Apa, il dispositivo potrebbe essere attivato nel giro di tre giorni e comprende 750 militari, 450 dei quali saranno messi a disposizione da reparti stanziati nella regione del Tirolo, mentre i restanti verrebbero dal comando militare della Carinzia.

“I preparativi per i controlli alla frontiera con l’Italia non sono solo giusti ma anche necessari. Noi ci prepariamo e difenderemo il nostro confine del Brennero se cio’ sara’ necessario”. Lo dice il ministro degli esteri austriaco Sebastian Kurz. In dichiarazioni riportate dall’agenzia austriaca Apa l’atteggiamento dell’Austria viene definito dal ministro austriaco Sebastian Kurz un chiaro messaggio nei confronti di Bruxelles e di Roma sul fatto che nessuno puo’ rivolgere accuse all’Austria: “Abbiamo accolto piu’ persone di quanto non abbiano fatto gli altri stati europei”, dice Kurz. Secondo Kurz, l’Unione Europea deve chiarire che un soccorso attuato nel Mediterraneo non e’ un ticket per l’Europa. Ad avviso di Kurz i profughi vanno respinti, oppure vanno fermati alle frontiere esterne e vanno portati su isole come Lampedusa.