Messina, Villa Dante. Gioveni: “necessari anche altre interventi”

villa dante messinaSeppur a piccoli passi, finalmente villa Dante, con i recenti interventi effettuati e con i prossimi già programmati, sembra stia raggiungendo adeguati livelli di decoro e funzionalità per la gioia di tanti concittadini frequentatori. L’ormai prossima apertura della piscina scoperta, unitamente ai futuri lavori di nuova realizzazione dei campi da tennis e di riammodernamento dell’arena, lasciano ben sperare sulla tanto auspicata e definitiva valorizzazione e riqualificazione del più grande ed importante “polmone verde” della città“- scrive il consigliere Libero Gioveni in un’interrogazione rivolta al sindaco e agli assessori Ialacqua e  e De Cola.

Tuttavia- precisa il consigliere- avendo personalmente interagito con alcuni tecnici comunali che mi hanno confermato alcune disfunzioni segnalatemi dai cittadini, sembra ci sia ancora qualcosa da fare per rendere quasi perfetto un sito ritenuto troppo prezioso per far trascorrere, come in tutte le città che si rispettino, tanti momenti ludici e di relax alle famiglie messinesi”

I prossimi interventi da eseguire- precisa Gioveni- non sono certamente secondari a quelli già in itinere, i servizi igienici ubicati nella parte a sud della villa sono chiusi ormai da fin troppo tempo e non si può non ritenere grave il fatto che in un grande parco pubblico non se ne possa usufruire;  la sirena d’avviso, normalmente utilizzata per richiamare e invitare i cittadini presenti ad uscire in prossimità dell’orario di chiusura, risulta guasta; impensabile il fatto che il custode debba continuare a spaziare per tutta la villa per accertarsi che i presenti siano usciti tutti al sito;  la guardiola del custode risulta immersa nel buio, con tutte le conseguenze negative del caso; eppure la traccia per il passaggio dei cavi sembra essere già presente, per cui l’allaccio all’impianto di illuminazione esistente non si ritiene poi così complicato da effettuare“.