Locri (Rc): ancora tensione e malcontento tra i lavoratori di Locride Ambiente SPA

Ancora tensione e malcontento tra i lavoratori della Locride Ambiente SPA

comuni ricicloniFP CGIL e FIT CISL con senso di responsabilità hanno cercato invano di intraprendere un dialogo per la risoluzione delle problematiche che affliggono i lavoratori in questo delicato comparto dell’igiene ambientale. “La Locride Ambiente spa impegnata nella raccolta rifiuti nei comuni della fascia ionica Reggina, continua con un comportamento vessatori nei confronti dei lavoratori che non si vedono rispettati con la puntuale e regolare corresponsione degli emolumenti e con una adeguata attenzione alle criticità denunciate dalle Organizzazioni Sindacali. L’insoddisfazione dei dipendenti è ormai altissima, c’è aria di protesta, in un periodo caldo ed affollato delle nostre località balneari. C’è un alto rischio che le tensioni possano sfociare in proteste e blocchi di attività spontanee dettati dalla disperazione dei lavoratori” scrivono in una nota i sindacati. Le OO.SS. hanno già proclamato una azione di sciopero di 24 ore per il 04 settembre   nel rispetto della normativa vigente in un settore nevralgico come quello dei rifiuti che inibisce ogni possibile azione di protesta fino al 31.08.17. “La Locride Ambiente spa deve cambiare immediatamente modus operandi e ristabilire un clima sereno tra i lavoratori, fornendo adeguate risposte alle problematiche che le OO.SS. hanno più volte evidenziato. Se l’Azienda continuerà su questa strada, non ci fermeremo con questa prima azione di sciopero e attiveremo ogni azione utile a tutela dei legittimi diritti dei lavoratori” concludono.