La splendida estate di Joe Berté: tutti i successi del noto dj siciliano

Joe Bertè fra awards e compilationQuando si svolge un mestiere o una professione con entusiasmo e passione, non solo si è soddisfatti di ciò che si è compiuto, ma si conseguono anche obiettivi eccezionali assicurandosi la gloria imperitura nel tempo: prova ne sono i risultati esaltanti raggiunti dal celebre produttore musicale Joe Bertè, il quale sta vivendo un momento magico costellato da tanti riconoscimenti e dalla creazione di molteplici brani inediti e remixati di così notevole qualità da essere attualmente inserito nelle più prestigiose hit mondiali. Il suo talento è stato innanzitutto premiato il cinque giugno col “Sicily Music Award 2017”, il più importante premio regionale, quest’anno patrocinato dalla rassegna nazionale “Dance Music Award”:  Joe Bertè si è aggiudicato rispettivamente il premio come miglior dj siciliano, miglior produttore, migliore remixer ed infine ha ottenuto una targa di merito alla sua etichetta discografica “Claw Records” come migliore etichetta discografica siciliana. Non adagiandosi sugli allori,  ha lavorato per l’uscita del nuovo singolo dal titolo “Boom boom”, scelto nella compilation “Hit Mania estate 2017” (primo CD) insieme ai big della musica internazionale. Lo stesso brano, col featuring di P4T e RKR de Cuba, dalla connotazione latino-americana, è supportato dai maggiori network radiofonici nazionali nonché presente su Itunes. Fra i suoi pezzi trionfanti quest’estate si annovera “Tell me why”, un remix d’una fusione da due brani dei Bronski Beat, nota band inglese degli anni ’80, nato dalla collaborazione con Daniele Cuccione, in arte Daniel Tek, ancora oggi ballato nelle discoteche di tutto il mondo. Un altro singolo, che sta spopolando, s’intitola “Madness” in collaborazione con Felipe C, che, oltre ad essere mandato dai network nazionali, è strasuonato nell’ormai famoso “Samsara Beach” di Gallipoli ed inserito nell’importantissima compilation “DJ Zone”. Un altro lavoro col collega ed amico Gigi Soriani porta il titolo di “Mambo”, suonato in tantissimi club e radio; dulcis in fundo con le dovute autorizzazioni ha rimodulato il noto “Esto es el guacho” armonizzandovi il ritornello della famosissima “Caravan petrol” di Renato Carosone, progetto sorto dalla collaborazione con Artesi, Ladies ed El Tremendo, rappresentando un’autentica fusion fra lingua spagnola e dialetto napoletano ad indicare la continuità fra passato e presente, e lanciato due giorni fa. “The diary of Joe Bertè Summer 2017”, reperibile su CD e sui digital stores, costituisce la chicca contenente tutti i suoi pezzi più rinomati correnti e precedenti; così come la “Boom boom compilation”, ispirata ad una delle sue creazioni; nonché infine la “Tell me why compilation”, sempre su CD e digital stores, includente venti hit di produttori italiani selezionate e mixate da lui, si trova al tredicesimo posto della classifica Itunes Italia. Come se non bastasse, Joe Bertè ha realizzato dei remix per artisti del calibro di Fly Project, Sean Finn, Chris Willis (quest’ultimo uno dei cantanti della star mondiale David Guetta), Andrea Belli, Mauro Pilato e Max Monti. Durante la presente stagione estiva le sue creazioni non solo raggiungono il pubblico via etere, ma lo vedono anche impegnato in prima persona col “Joe Bertè Summer Tour”, caratterizzato da tappe in tantissime località siciliane, molte date in Calabria, Campania, Emilia Romagna, Sardegna. Rilevanti anche i suoi concerti all’estero: Malta, Spagna, Parigi, Svizzera, Bucarest le mete che lo vedranno protagonista. “I motivi di questa produzione feconda sono dovuti ad un’ampia ispirazione ed alla voglia di lavorare, che ha indotto a valorizzare me, il mio staff e la mia etichetta. – ha sottolineato il noto produttore – Andavo a riposare molto tardi, ma mi svegliavo di buon mattino dando tutto me stesso ed i frutti sono arrivati grazie al considerevole consenso della gente, che in ogni tappa mi fa sentire come in famiglia manifestando affetto e simpatia col chiedermi autografi, dediche e fotografie”. L’amore per la musica, lo studio dei suoi ritmi, la ricerca di sincretismi ritmici, unito all’intensa umanità fanno di Joe Bertè un artista, le cui opere oltrepassano gli angusti limiti di mode e tendenze e si confermano attuali in ogni tempo.

Rodrigo Foti