La Filiera della Danza a Cinquefrondi (Rc)

municipio-cinquefrondiLa Reggio Calabria città metropolitana apre il proprio “cuore” all’arte, attraverso la danza, la più nobile espressione del corpo, con un progetto innovativo, che vuole realizzare un corso di formazione nelle varie discipline della danza in modo da creare, alla fine del progetto, un “festival diffuso” nella varie aree geografiche dove il corso di formazione avrà luogo. La coordinatrice di questo progetto regionale “LA FILIERA DELLA DANZA”, è la già nota prof.ssa Gabriella Cutrupi, ormai “luce guida” della nostra città nel campo della danza a 360°. Grazie alla sua infinita creatività ed agli “accordi in rete” col Sindaco di Cinquefrondi avv. Michele Conia ed con il suo Presidente Giada Porretta, al Sindaco di Palizzi arch. Arturo Walter Scerbo ed il suo assessore Elisa Saccà, “LA FILIERA DELLA DANZA” diventa realtà. L’obiettivo principale è quello di diffondere l’amore della danza e lo spirito di integrazione e collaborazione che da esso discende. Dal punto di vista formativo, il progetto mira a incrementare le competenze artistiche e relazionali tra i partecipanti, attraverso azioni di integrazione tra talenti senior e talenti junior, tra ballerini e soggetti affetti da deficit motori o cognitivi, tra residenti nella città di Reggio Calabria e giovani residenti nel comune periferico di Palizzi e Cinquefrondi. Dal punto di vista psicologico l’obiettivo è quello di sviluppare le capacità espressive, corporeo – motorie e una maggiore conoscenza di sé, delle proprie capacità, dei propri limiti, potenziando l’autocontrollo e l’autostima.

Le audizioni per la selezione dei partecipanti avranno luogo:

SABATO 29 LUGLIO ORE 9.00 a PALIZZI presso le associazioni Espressione Danza diretta da Patrizia Santise e l’associazione The Dance diretta da Stefano D’aguì

MARTEDI 1 AGOSTO ORE 9.30 A CINQUEFRONDI presso l’associazione A time for dancing diretta da Domenico Napoli

Per le iscrizioni sono già attive presso i comuni di riferimento ,  servizi di volontari per la raccolta dati e per le iscrizioni.

La cittadinanza è invitata a partecipare.