“Io aggredito in pieno giorno da un gruppetto di immigrati”. INTERVISTA ad un cittadino di Messina

“Io aggredito in pieno giorno da un gruppetto di immigrati”. INTERVISTA ad un cittadino di Messina

peppe midoloAvevano un coltellino, se non fossero intervenuti in mio soccorso, non so come sarebbe andata a finire“. Così  un cittadino racconta ai microfoni di StrettoWeb la spiacevole vicenda avvenuta in pieno centro a Messina a seguito di un diverbio con un gruppetto di immigrati. Messina ormai da tempo vive in piena “emergenza migranti” e sebbene gran parte dei cittadini, e in primis l’Amministrazione, abbia sempre dimostrato massima solidarietà e la massima disponibilità ad accogliere i rifugiati sbarcati in città, non mancano tra i residenti coloro i quali manifestano una “insofferenza” riguardo alla loro presenza.  La presenza dei migranti in città, com’è naturale che sia, da ogni cittadino viene letta e vissuta in chiavi differenti, riconducibili più o meno tutte al personale modo di interpretare la questione, alle esperienze vissute insieme a loro,  nonché alla personale sensibilità riguardo al tema. Beppe, ha deciso di raccontare la sua esperienza e il suo punto di vista.  Di seguito l’intervista  rilasciata dal cittadino ai microfoni di StrettoWeb: