Incendi, Dieni: “errore la soppressione del Corpo forestale”

Federica-Dieni“La soppressione del Corpo forestale dello Stato e la gestione opaca di Calabria verde hanno contribuito a generare la tragica situazione che ci troviamo davanti”. Lo afferma la deputata del M5S Federica Dieni in relazione alle centinaia di roghi che in questi giorni stanno interessando vasti territori della Calabria.  «L’accorpamento del Corpo forestale all’Arma dei carabinieri, disposto dalla riforma Madia – prosegue la deputata –, è un’altra triste eredità del governo Renzi/Gentiloni con cui dobbiamo fare i conti, soprattutto in queste giornate infernali che vedono in azione piromani in grado di agire indisturbati, anche a causa degli organici ridotti dei carabinieri forestali». «Alle colpe del governo – continua Dieni – si aggiungono, inoltre, quelle dei vari esecutivi della Regione Calabria, incapaci di esercitare un vero controllo rispetto alla gestione di Calabria Verde, i cui fondi, come ha dimostrato un’inchiesta della Procura di Catanzaro, venivano utilizzati per ristrutturare le case dei dirigenti invece di essere stanziati a favore delle iniziative per il contrasto agli incendi boschivi». «Siamo perciò fiduciosi – conclude la parlamentare – che la “cura” approntata dal generale Aloisio Mariggiò, da pochi mesi alla guida di Calabria Verde, sarà in grado di invertire la tendenza e di dotare l’Agenzia di tutti gli strumenti necessari per far fronte a quella che è diventata una vera e propria emergenza ambientale e sociale».