Incendi a Reggio Calabria: istituita l’Unità di crisi in Prefettura

reggio calabria incendi 28 giugno 2017 (4)Il Prefetto Michele di Bari ha istituito nel pomeriggio di oggi, presso la Sala della Protezione Civile del Palazzo del Governo, l’Unità di Crisi al fine di assicurare il coordinamento delle attività antincendio attesi i numerosi fronti di fuoco che hanno interessato i Comuni di Polistena, Ardore, Melicucco, Cittanova, Oppido Mamertina, Condofuri, frazione San Martino di Taurianova, loc. S. Elia di Palmi, Campo Calabro, Villa San Giovanni, Montebello jonico, e, in misura minore, alcune zone del Capoluogo. Particolarmente critica la situazione nel Comune di Condofuri, dove si è sviluppato un vasto incendio che ha interessato anche aree private e dove è in atto l’intervento di un canadair e a San Martino di Taurianova dove sono intervenute volanti della Polizia di Stato per evacuare alcune abitazioni. Un elicottero con cestello sta effettuando lanci d’acqua nella zona di Laganadi. Un altro focolaio si è sviluppato in località Olivarella di Melicucco e ha richiesto l’urgente intervento della squadra dei Vigili del fuoco per la presenza di un bombolone di gas in un’area prospiciente delle abitazioni. Per fronteggiare la situazione sono in azione tredici squadre dei Vigili del Fuoco che hanno rafforzato i turni per assicurare i servizi di intervento. Finora sono stati effettuati 24 interventi e altri 13 sono in corso. Prosegue l’attività di monitoraggio del territorio e delle situazioni di rischio da parte delle componenti del sistema di protezione civile nonché l’operatività dei dispositivi di emergenza che hanno il loro punto di coordinamento nell’Unità di Crisi, d’intesa anche con il Dipartimento regionale di Protezione Civile.