Incendi a Messina, Cgil: “carenze e ritardi nella gestione dell’emergenza”

Emergenza incendi. Il segretario generale Cgil Messina, Mastroeni: “investire nella prevenzione, potenziare gli organici”

incendio messina 10 luglio 2017 (2)“Più risorse per la prevenzione, per uomini e mezzi”, il segretario generale della Cgil Messina Giovanni Mastroeni evidenzia l’urgenza in un territorio così esposto a rischi ambientali come quello messinese di investire su interventi di prevenzione con l’impiego di maggiori unità lavorative in tutti i Corpi. “L’emergenza di questi giorni – dichiara – ha ulteriormente messo in luce le carenze e i ritardi. Le carenze di organico che si registrano tra il personale forestale, i ritardi della Regione che anche quest’anno abbiamo fortemente e ripetutamente denunciato nell’avvio della campagna dell’antincendio e degli altri servizi di tutela ambientale per assicurare condizioni di sicurezza, le carenze negli altri corpi di intervento come quello dei vigili del fuoco che hanno portato allo stremo delle forze tutto il personale in queste ore impegnato per evitare il peggio”.  “Ai Governi – prosegue Mastroeni – chiediamo un immediato cambio di rotta rispetto alle politiche ambientali e di messa di sicurezza del territorio e delle popolazioni, al sindaco della città di Messina e della Città Metropolitana il compito di svolgere un’azione di coordinamento in stretto contatto con la Prefettura e con le forze dell’ordine per le necessarie azioni di controllo considerata la natura dolosa della maggioranza degli incendi”.