Emergenza incendi a Reggio Calabria e Messina: “occorrono più risorse e più uomini”

reggio calabria incendio vito (4)“Sono giorni terribili quelli che stanno vivendo le popolazioni di Reggio Calabria e Messina. L’emergenza incendi ha toccato picchi incredibili, se si considerano le vaste colonne di fumo che hanno impedito interventi efficaci e tempestivi sulle zone collinari delle città dello Stretto. Solo il grande lavoro delle unità di crisi di protezione Civile, Vigili del Fuoco e Prefettura ha scongiurato il peggio, con esiti drammatici, vista la prossimità con la quale le fiamme hanno agito a contatto con molte abitazioni”. Lo afferma in una nota Enzo Marra – Consigliere Comunale PD.

“Ma una riflessione è d’obbligo. Proprio perché la si può sviluppare senza patemi d’animo e senza strumentalizzazioni mediatiche, in ragion del fatto che le cronache non hanno ‘restituito’ feriti. Lavorare sulla cultura della prevenzione sembra scontato, ma non lo è. E questo riguarda tanto le autorità competenti quanto i cittadini che hanno il dovere e a questo punto l’obbligo morale della pulizia degli appezzamenti di terreno di proprietà”.

“D’altro canto non si deve sottovalutare il dolo e la ciclicità che caratterizzano questi eventi. Per questo occorre una cittadinanza coraggiosa e responsabile che sappia denunciare e difendere il proprio territorio, e il suo infinito valore produttivo ed economico, e soprattutto l’incolumità di comunità intere. In questo percorso le autorità di polizia devono agire con fermezza ed interventi provvidenziali per favorire alla giustizia chi si macchia di questi reati, troppo spesso considerati delle semplici ‘bravate’ ma che in realtà portano con sé l’aggravante della premeditazione. E’ fondamentale dunque, non sottovalutare questo fenomeno che ormai da anni paralizza e attanaglia le città di Reggio e Messina, e non solo. Le istituzioni, nazionali e regionali, al netto delle specifiche competenze, in questa presa di coscienza dovrebbero fare di più, investendo in risorse per la prevenzione, mezzi di dotazione antincendio, e soprattutto aumentando gli organici in forza ai Vigili del Fuoco. Sarebbero indispensabili per la mole di lavoro che ne deriva dall’emergenza incendi. Per questo, il mio più caloroso ringraziamento, come cittadino ancor prima che come amministratore, lo rivolgo agli operatori del servizio antincendio a tutti i livelli, che in questi giorni di crisi, hanno salvato vite umane, abitazioni e interi quartieri. Dei veri e propri angeli custodi”.