Delrio inaugura il raddoppio della linea Catania centrale-Ognina: novità in vista anche per l’alta velocità a Messina

Inaugurato il raddoppio della linea ferroviaria Catania centrale- Ognina, Delrio: “quattro miliardi di euro già a disposizione per l’alta velocità nella tratta Messina-Catania- Palermo”

delrio a reggio (24)È stato inaugurato, alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio,  il raddoppio della linea ferroviaria Catania centrale – Ognina, con le due fermate di Ognina ed Europa. Insieme al ministro  Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane, e Maurizio Gentile, Amministratore Delegato e Direttore Generale di RFI, Rete Ferroviaria Italiana. Presenti anche il sindaco di Catania Enzo Bianco e Luigi Bosco, assessore delle Infrastrutture e della Mobilita’ della Regione Siciliana. “C’e’ un grande investimento sulla metropolitana di Catania che sta avanzando e un grande investimento sulle ferrovie sub-urbane. Questa nuova linea ci consente di collegare Fiumefreddo a Catania sulla direttrice Catania-Messina in completo doppio binario“- ha dichiarato Delrio. Il ministro ha preannunciato anche importanti novità per l’alta velocità nella tratta Messina-Catania-Palermo: “Puntiamo a portare i collegamenti tra Catania e Messina in tre quarti d’ora e Catania e Palermo in un’ora e tre quarti – ha aggiunto - Ci sono piu’ di quattro miliardi di euro gia’ a disposizione“. Novità in vista anche per la  Catania-Ragusa: ” la progettazione va avanti- ha detto il ministro- credo che andra’ al Cipe entro agosto, mentre sulla Siracusa-Gela ci sono piu’ problemi con le ditte, opera anche questa che stiamo monitorando con grande attenzione perche’ assai importante”. Cosi’, con un investimento economico di circa 100 milioni di euro, e’ attivo da oggi il raddoppio fra Catania Centrale e Ognina. La nuova linea, senza passaggi a livello, si estende per circa 2,6 km, di cui circa 1,4 in galleria, in particolare la galleria Ognina del binario verso Sud e’ di nuova realizzazione. La velocita’ di progetto e’ di 85 km/h e ha una pendenza massima del 12 per mille. Le stazioni sono dotate di sistemi di informazione al pubblico video/audio di ultima generazione. Oggi, sempre  a Catania, e’ stato firmato l’Accordo Quadro fra Regione Siciliana e Rete Ferroviaria Italiana da Luigi Bosco, assessore delle Infrastrutture e della Mobilita’ della Regione Siciliana, e Maurizio Gentile, AD di RFI. L’accordo consente di programmare l’incremento della capacita’ attraverso interventi di upgrading infrastrutturali e tecnologici per lo sviluppo dei servizi regionali. Sottoscritto anche il Protocollo d’intesa tra Regione Siciliana, Comune di Catania, Societa’ Aeroporto Catania (SAC), Rete Ferroviaria Italiana ed Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) nell’ambito della realizzazione della fermata Catania Fontanarossa a servizio dell’aeroporto. L’intesa prevede la programmazione, da parte di RFI, dei servizi ferroviari presso la futura fermata, mentre SAC garantira’ servizi bus tra la fermata e l’Aeroporto. La conclusione di tutte le opere e’ prevista entro fine 2019. Gli accordi odierni si inseriscono nel piu’ ampio contesto dello sviluppo ferroviario regionale che passa dalla velocizzazione della linea Palermo – Catania – Messina.