Cosenza, promossa la manifestazione “Paolo vive: fiaccolata in memoria delle vittime di mafia”

A Cosenza è stata ufficialmente approvata la manifestazione “Paolo vive: fiaccolata in memoria delle vittime di mafia”

falcone20e20borsellinoL’Amministrazione comunale sostiene l’iniziativa dell’associazione Rievoluzione Calabria che, in occasione del 25° anniversario della strage di via D’Amelio, promuove la manifestazione “Paolo vive: fiaccolata in memoria delle vittime di mafia” in programma il 19 luglio a Cosenza per ricordare e onorare la memoria di Paolo Borsellino, della sua scorta e di tutte le vittime delle mafie.

Lo annuncia il sindaco Mario Occhiuto, sottolineando che: “L’adesione istituzionale a tali giornate commemorative, che nascono per non dimenticare quanto possa essere labile in un Paese democratico il confine tra civiltà e bestialità, è sempre una forma di dovere verso i cittadini oltre che verso coloro che hanno pagato con la vita la scelta di stare dalla parte della legalità. Il 19 luglio – aggiunge Occhiuto – ci riporta alle immagini devastanti di via d’Amelio che nel 1992, con l’attentato al giudice Borsellino e alla sua scorta, ci consegnarono a distanza di poco dall’attentato a Giovanni Falcone un altro  scenario bellico che ci ha scossi profondamente. Il nostro impegno – conclude Occhiude – deve essere rivolto in particolar modo a profondere tra i giovani la statura morale degli uomini che morirono anche per salvaguardare il futuro delle nuove generazioni, attraverso un esempio di onestà e pace che nella perpetuazione del ricordo rappresentano, oggi e sempre, la vittoria del bene sulla malvagità criminale”.