Conversazione sulla storia di “Reggio fascista, nel contesto del revisionismo post-bellico”

Foto manifesto - Reggio fascista nel contesto del revisionismo storicoLunedì 10 luglio 2017, alle ore 21:00, presso il Chiostro di San Giorgio al Corso – Reggio Calabria il Centro Internazionale Scrittori della Calabria promuove, con il contributo di numerose slides dell’epoca, una conversazione con lo scrittore Agazio Trombetta sulla storia di “Reggio fascista, nel contesto del revisionismo post-bellico”. Agazio Trombetta, nato a Reggio Calabria, è scrittore e storico. Dopo essersi laureato in Scienze Naturali presso l’Università degli Studi di Messina, è stato docente di geografia economica e materie scientifiche presso gli Istituti secondari superiori. Incaricato delle esercitazioni di Geologia presso l’Istituto Universitario Statale di Architettura di Reggio Calabria, ha svolto, inoltre, l’incarico di Preside presso alcune scuole di Reggio. Ha collaborato e collabora a diverse pubblicazioni di carattere scientifico e storico, tra le quali la rivista “Historica”. È membro della Deputazione di storia patria per la Calabria, ed ispettore archivistico onorario per la Calabria del Ministero dei Beni Culturali. Tra le sue numerosissime pubblicazioni ricordiamo: “La Calabria del ’700 nel giudizio dell’Europa”, “Reggio, immagini dalla storia, Reggio Calabria e gli antichi caffè del Corso”, “Saluti da Reggio Calabria”, “I Savoia e Reggio Calabria”, “Reggio e il suo lido: vicende ed incanti”, “La via marina di Reggio”, “Reggio 1908, dal disastro alla rinascita, “La Nembo in Aspromonte per quell’ultima battaglia: Zillastro 8 settembre 1943” (2005), “ Reggio 1908, dal disastro alla rinascita” (2008),”Percorsi di Ricerca nella Grande Guerra – Il fronte marittimo meridionale d’Italia”.