Cisl Reggio Calabria: successo per il corso di formazione alla funzione sindacale [FOTO]

Soddisfatta Rosi Perrone: “l’intento è di rendere la Cisl Reggio Calabria sempre più improntata all’inclusione ed all’interlocuzione”

una fase del corso formativo (2)La formazione interna come momento di crescita, di aggregazione, di proiezione verso il futuro. Con queste basi si è tenuto, nella sede reggina della Cisl, il corso di orientamento e di formazione alla funzione sindacale. Un appuntamento costruttivo, rivolto, tra gli altri, ai componenti (nuovi eletti) del Consiglio Generale Cisl Reggio Calabria, al gruppo giovani, a quello social, ai delegati, alle Rsu ed alle Rsa. La giornata, i cui lavori sono stati affidati ad Eugenio Serafino (formatore nazionale Filca Cisl), si è sviluppata sul modulo “Progetto di sé e competenze di ruolo”, con il quale ha preso il via il percorso: un excursus che ha delineato concetti variegati come, ad esempio, l’autovalutazione delle competenze, la leadership, il lavoro di squadra, non tralasciando la storia del sindacato, i cambiamenti sociali, l’agire sindacale. Diverse le argomentazioni trattate, numerosi gli spunti di riflessione scaturiti dal confronto e dal relazionarsi dei presenti. “Riteniamo – ha commentato Rosi Perrone, segretario generale Cisl Reggio Calabria salutando i corsisti – che la formazione rappresenti uno dei pilastri cardine sia per l’incremento della partecipazione sia per riuscire a fornire ulteriori competenze a chi, iscritto o vicino alla Cisl, quotidianamente si rapporta con il territorio metropolitano e le sue esigenze. A nostro avviso, infatti – prosegue – oltre ad affrontare le problematiche tipicamente connesse all’azione della nostra organizzazione, è necessario essere in grado di acquisire strumenti che riescano ad amplificare la capacità di ascolto nei confronti di ciò che ci circonda, essendo capaci di recepire necessità e bisogni. Ecco perché – spiega ancora Perrone – abbiamo voluto promuovere una serie di corsi ad hoc che potessero rispondere adeguatamente all’inevitabile trasformazione del contesto sociale cui un sindacato moderno deve guardare per essere sempre al passo con i tempi. Un lavoro che premia, inoltre, l’impegno dei componenti di segreteria Michele Brilli (con delega alla formazione) e Christian Demasi i quali hanno fattivamente contribuito al buon risultato del percorso messo in campo, così come la segreteria tecnica con Maurizio Chiarolla, Federica Sgrò, Giovanna Marino e Annamaria Zampaglione”. “Quello odierno – conclude il segretario  – è il primo di una serie di step già programmati in tal senso e che coinvolgeranno diverse località del comprensorio metropolitano, con l’intento di rendere la Cisl sempre più improntata all’inclusione ed all’interlocuzione”.