Calabria, Pedemontana: mantenuto lo svincolo di Polistena A C/ Da Grecà

Calabria, Pedemontana: mantenuto lo svincolo di Polistena A C/ Da Grecà

PedemontanaIl tavolo della Provincia/Città Metropolitana istituito per discutere con i Sindaci del territorio sul tratto di strada Pedemontana, da realizzare tra San Giorgio Morgeto e Cinquefrondi, ha ribadito alcune certezze, prima fra tutte il mantenimento dello svincolo di C/da Grecà che collega l’importante opera con la parte alta di Polistena e con la Villa Comunale di Cinquefrondi. E’ stata così bocciata dal tavolo la proposta avanzata dal comune di Cinquefrondi circa l’eliminazione dello svincolo di C/da Grecà, che in sede di confronto, tramite lo stesso rappresentante del comune, Giuseppe Longo, aveva cercato di sostenere la tesi di eliminare completamente lo svincolo apostrofandolo come inutile senza tuttavia spiegarne i motivi. L’altra certezza è che il tavolo, che  ancora non si è chiuso, attende di ricevere i pareri dei comuni interessati in ordine alle modifiche progettuali proposte, alcune necessarie a garantire maggiore funzionalità all’opera, attraverso l’uniformazione tecnica, con lo stesso stile di realizzazione, di tutti i tre svincoli previsti lungo il tratto. Proprio per assicurare maggiore funzionalità all’opera è stata accolta invece la proposta del Comune di Polistena, in ordine alla necessità di migliorare l’accessibilità e la fruibilità della strada Pedemontana, in particolare allargando la viabilità esistente di raccordo con lo svincolo di C/da Grecà e degli altri svincoli previsti. In tal senso, in sede di discussione, il Comune di Polistena, così come unanimemente condiviso, si farà carico dello studio di fattibilità tecnico quantificando la spesa necessaria. Per far fronte a tale indispensabile esigenza abbiamo proposto uno stanziamento aggiuntivo anche attraverso l’utilizzo dei fondi (250mila euro in tutto) per le cosiddette opere compensative a carico dell’impresa, da investire per l’allargamento delle strade comunali esistenti ricadenti su territorio di Polistena, Cinquefrondi e San Giorgio Morgeto. Ciò per permettere di accedere facilmente alla Pedemontana, che se non adeguatamente raccordata con i rispettivi centri urbani di riferimento, rischierebbe di rimanere poco funzionale.

Infine, in attesa di valutare le nuove soluzioni tecniche che saranno trasmesse ai comuni per il successivo parere, ci batteremo per il completamento complessivo dell’opera, anche attraverso la realizzazione della galleria, che tuttavia riteniamo non sia sufficiente a restituire alla Pedemontana lo spirito di servizio originariamente concepito. Oltre alla galleria, infatti, serviranno rampe di raccordo con la superstrada Jonio-Tirreno (direzione Rosarno e autostrada A3), molto costose. La sola realizzazione della galleria non risolve – sic et simpliciter -  il problema dei mezzi pesanti e delle autovetture in transito che, senza rampe di collegamento con la Jonio-Tirreno, non potrebbero baipassare l’abitato di Cinquefrondi creando notevoli problemi al traffico urbano e veicolare.