Calabria, Cisl FP: “revocato lo stato di agitazione all’ARPACAL”

La Cisl FP Calabria comunica la revoca dello stato di agitazione all’ARPACAL

Arpacal (4)Si è tenuto nei giorni scorsi l’incontro tra le OO.SS., la RSU e la Parte Pubblica, al fine di esperire il tentativo di conciliazione, dinanzi a Sua Eccellenza il Prefetto di Catanzaro, in seguito alla proclamazione dello stato di agitazione dei lavoratori dell’ Arpacal. Gli stessi lamentano, la mancata esecuzione del Contratto Collettivo Integrativo Decentrato relativo all’anno 2014, regolarmente sottoscritto oltre due anni  e la mancata riapertura dei tavoli negoziali per la contrattazione riferita agli anni 2015 e 2016. Per la CISL Funzione Pubblica Calabria era presente al tavolo Alessandra Ripepe, Segretario provinciale della CISL FP CZ-KR-VV. Le parti dopo un intenso ed articolato confronto, hanno deciso di conciliarsi, con l’impegno dell’Amministrazione di convocare le OO.SS e la RSU entro la fine del mese di luglio, al fine di addivenire ad un Accordo con le Parti Sindacali, che presenteranno unitariamente una proposta per il Contratto Collettivo Decentrato relativo agli anni 2015 e 2016. In fase di conciliazione, la Parte Pubblica ha garantito, su esplicita richiesta di questa O.S., firmataria del C.I.D.A. 2014, che provvederà alla liquidazione di quanto dovuto ai lavoratori, in esecuzione dello stesso Contratto, entro la fine dell’anno. La Parte Pubblica, infine, ha provveduto a trasmettere, la bozza del nuovo Regolamento di riorganizzazione dell’Ente, come più volte sollecitato dalle Organizzazioni Sindacali e dalla RSU.

Si ritiene opportuno precisare che l’incontro è stato proficuo in termini di riapertura del dialogo e confronto, ma per entrare nel merito si dovrà attendere il tavolo di contrattazione. Resta fermo l’impegno della CISL FP di sostenere la richiesta di avvio delle procedure relative al riconoscimento di una progressione economica orizzontale per tutto il personale, il cui iter dovrà concludersi entro la fine del 2017.