Calabria, Caligiuri: “la Regione non sopporta più il peso dei migranti”

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

“Una regione come la Calabria, che è nello stallo più profondo non riesce più a sopportare a causa di un piano scellerato tutto in salsa PD, il peso di un intero continente che scappa dalla fame, dalla guerra e dalle violenze. La storia dei migranti ci sta esplodendo tra le mani, e, pur non essendo di competenza regionale, trovo alquanto fuori luogo il silenzio inconcepibile del Presidente della Regione. E’ vero che siamo una porta del Mediterraneo e chi arriva va accolto, ma non può essere solo un nostro compito. Il problema migranti riguarda tutta la Comunità Europea, bisogna rendersi conto che chi sbarca approda sulle coste dell’Europa e non della Calabria., per questa ragione chiedo un’assunzione di responsabilità generale e condivisa e che la risoluzione del problema immigrazione non può riguardare solo Forza Italia, e, soprattutto non può essere demandata alla solitudine delle nostre città, con maggiore attenzione verso  quelle di Corigliano, Crotone e Vibo. Quando i migranti  arrivano sulle coste calabresi, il problema diventa  proprio del comune o della provincia che li accoglie. Spesso, infatti, i migranti sostano a lungo tempo con tutti i problemi che ne conseguono dal momento che le strutture non sono idonee ad una lunga accoglienza, dunque molti di essi riescono a sfuggire a controlli e a disperdersi nel territorio della nostra regione. I problemi sono molteplici, oltre a quelli della sanità, che non riesce a garantire tra l’altro neanche il diritto alla cura della salute ai cittadini calabresi, vi è quello della carenza delle risorse umane . Flussi così alti non sono più sostenibili per le nostre città e per la Regione tutta, il rischio concreto è quello di mettere in pericolo la tenuta del tessuto sociale, la serenità della collettività, già provata da una situazione difficilissima e, sul piano economico, che su quello sociale. Intervenga allora, il Presidente della Regione, per farci capire qual’è la sua posizione in merito a tale annosa problematica ed, anche per renderci conto del suo peso politico all’interno del suo partito di appartenenza”. E’ quanto scrive in una nota Maria Josè Caligiuri, responsabile Regionale Dipartimento Diritti Umani e Libertà Civili di Forza Italia in Calabria.