Barcellona Pozzo di Gotto, approvata la contrattazione decentrata per il triennio 2013-2015

A Barcellona Pozzo di Gotto è stata ufficialmente approvata la contrattazione decentrata per quanto riguarda il triennio 2013-2015

Barcellona_Pozzo_di_Gotto_Il_MunicipioCon la deliberazione n. 193 adottata ieri l’altro, 5 luglio 2017, la Giunta Municipale ha approvato la “presa d’atto” del verbale di contrattazione sottoscritto nei mesi scorsi tra la delegazione aziendale di parte pubblica e la rappresentanza dei lavoratori per definire il contratto decentrato per gli anni 2013, 2014 e 2015.

Il provvedimento in questione è il punto d’arrivo di un percorso che vuole “riprendere il filo” del confronto con il personale e le OO.SS. dopo alcuni anni di stasi assoluta: l’ultimo contratto decentrato sin qui approvato, infatti, era quello per il 2012.

E’, chiaramente, un punto d’arrivo soltanto momentaneo da cui muovere per riaprire la dialettica col personale e le sue rappresentanze nel nuovo scenario disegnato dal Contratto Collettivo Quadro del 13 luglio 2016 che segna il punto iniziale della ripresa della contrattazione collettiva nazionale dopo quasi un decennio di blocco.

Il blocco negoziale nazionale, che ha cristallizzato gli stipendi pubblici a quelli in godimento nel 2009, se da una parte ha contribuito al contenimento della spesa, per altro aspetto ha determinato di fatto una notevole perdita di potere d’acquisto dei dipendenti pubblici.

Per il Comune, poi, la mancata approvazione della contrattazione decentrata ha impedito un’adeguata valorizzazione del personale e la remunerazione di peculiari posizioni di lavoro.

La definizione del nuovo scenario di riferimento da parte dalla contrattazione nazionale alla luce delle recenti novità disposte dal Governo in materia di personale pubblico potrà rendere possibili nuove misure per il recupero del potere d’acquisto del personale e la valorizzazione del merito.

A breve, dunque, prenderanno avvio le nuove fasi negoziali per la definizione dei contratti decentrati relativi alle ulteriori annualità.