Asp Reggio Calabria, Fil: “si provveda ad individuare le figure di Direttore Amministrativo e Direttore Sanitario”

reggio calabria dall'alto A distanza di quasi due mesi dalla nomina del Dr. Giacomino Brancati  a Direttore Generale, l’Asp di Reggio Calabria è tutt’ora orfana di Direttore Amministrativo e  Direttore Sanitario, il cui apporto strategico è fondamentale per la corretta e legale organizzazione e gestione dell’ Azienda stessa, come peraltro acclamato nella deliberazione della Giunta regionale  n. 191 del 16 maggio 2017 di conferimento dell’incarico.

 Nel frattempo, perpetuando una  prassi consolidatasi anche durante le gestioni commissariali, il manager Brancati delibera con il supporto di direttori sanitari e amministrativi “ di turno”, ossia di  questo o quel dirigente di struttura  complessa, arrivando persino ad indicare più Facente Funzioni  nella medesima giornata.

Una determinazione che fa strage del principio di separazione  tra funzioni di direzione e di governo di  competenza della direzione generale e funzioni gestionali, ed organizzative  di competenza dei dirigenti di struttura complessa,  previsto dall’art. 3-bis comma 11 del D.Lgs 502/92 e s.m.i., che impone per tale nomina un contratto di diritto privato e il collocamento obbligatorio in aspettativa da dirigenti, anche per un solo atto deliberativo. Ciò al fine di evitare  una catena di conflitto d’interessi.

Emblematico del cocktail di interessi confliggenti sono le delibere pubblicate all’albo pretorio in questi giorni, tutte redatte in spregio a qualsiasi norma e al buonsenso comune (laddove non viene neanche indicato in modo leggibile il nome del Facente Funzioni). Tutti i Deliberati che hanno seguito questa prassi fuorilegge sono passibili di annullamento dato che possono essere oggetto di contenzioso e, di fatto, portare ad una immobilità amministrativa dell’Ente.

La FIL, in una nota indirizzata alle Autorità competenti, ha denunciato questa situazione a dir poco paradossale e ha ribadito la necessità che siano al più presto individuate le figure di Direttore Amministrativo e Direttore Sanitario, scegliendo persone affidabili e competenti.

Nel contempo, invitiamo tutti i dipendenti che ritengono di essere stati lesi nei loro diritti ha rivolgersi con fiducia alla nostra organizzazione che mette a disposizione il proprio ufficio legale“- scrive in una nota il Segretario Generale Fil, Giuseppe Martorano.