Aeroporto Crotone: continua l’attesa per la riapertura dello scalo

Il Comitato Cittadino Aeroporto Crotone continua a raccogliere migliaia di adesioni

aeroporto crotone ryanair(4)Ancora nessuna notizia positiva per l’Aeroporto di Crotone. Il Comitato Cittadino Aeroporto Crotone, anche sotto la calura estiva continua a raccogliere migliaia di adesioni, sia grazie alla sua pagina facebook, sia grazie all’impegno instancabile sul territorio (vedi la manifestazione del 14 luglio scorso) profuso dai suoi attivisti. “È questa estate rovente il periodo in cui i cittadini della fascia ionica calabrese, i pochissimi turisti e i nostri emigrati che ritornano hanno sperimentato la mancanza di infrastrutture che penalizza la nostra terra. Sarà la mancata volontà politica, o colpa della bancarotta fraudolenta attuata a danno del Sant’Anna, oppure, ancora, un disegno nazionale che continua a volere la marginalità della nostra terra (destinataria di discariche e basta)? Non abbiamo risposte ma i fatti parlano da soli. Il susseguirsi di nuove nomine in Sacal, i continui rinvii, il silenzio e la demagogia da palco rendono questa situazione davvero kafkiana. E questo territorio lascia agire indisturbata la criminalità che si muove nel generale sottosviluppo economico e culturale. L’impotenza, il senso di solitudine e l’aria inquinata da decenni di industrializzazione hanno fatto sì che anche il Prefetto, alla richiesta di un nostro incontro, ci abbia risposto: “…. si ritiene di dover attendere i primi sviluppi, al fine di poter disporre di maggiori elementi informativi da porre a motivo di un prossimo incontro…” e ci informa che “l’attenzione sul rilancio dello scalo crotonese è al centro dei lavori del commissario Sacal che espressamente lo ha posto tra le priorità del suo mandato”.

E la convocazione di un tavolo interistituzionale con i sindaci che il 13 maggio hanno promesso di far volare Crotone e il suo territorio? Questo appello è, forse, svanito nel nulla? Oppure è questo caldo africano che ha reso arse anche le coscienze? L’attesa per la riapertura dello scalo crotonese sembra non avere fine e, intanto, il tempo divora strade, ferrovie, porto e aeroporto!” conclude il Comitato.