Acr Messina e Pietro Sciotto: chiamatelo presidente

L’unica manifestazione d’interesse per il Messina calcio è arrivato da Pietro Sciotto che al Comune

SciottoIl termine è scaduto oggi alle 12 e ora una commissione scelta dal sindaco Accorinti dovrà valutare se la proposta è valida, l’unica manifestazione d’interesse proposta dal Comune per il nuovo Messina è quella avanzata dall’imprenditore delle automobili Pietro Sciotto. Questo il primo vero atto della sua presidenza (non ufficiale), dal momento che non sembrano più esserci contendenti nella scalata al titolo di serie D richiesto dall’Amministrazione Comunale alla Lega. Giovedì 27 luglio attende la formale richiesta di adesione in sovrannumero al girone I della prossima serie D, l’operazione dovrebbe concludersi martedì 1 agosto, quando verrà resa nota la composizione dei gironi. Pietro Sciotto, grande appassionato di calcio (con alcune esperienze tra i dilettanti) ma soprattutto grande tifoso del Messina dai tempi della Serie A degli anni Sessanta, è una persona molto decisa e dalle idee chiare.Potremmo chiamarla già presidente  Penso di sì, potete chiamarmi presidente ammette lo stesso Sciotto durante l’intervista di stamane davanti al Comune di Messina per il collega di messinasportiva:

Un sogno che si sta pian piano realizzando da quadno allenavo squadre di calcio, quando sognavo
sono disposto ad aprire la mia società ada altri: Sono sicuro di andara avanti tranquillamente anche da solo, non chiudo le porte a nessuno e chi ha il desiderio di fare bene per il Messina ben venga….altrimenti andrò avanti da solo” . Sciotto non avrebbe ancora puntato con decisione sull’aspetto tecnico-sportivo, che diventerà la priorità subito dopo l’investitura ufficiale da parte delle Istituzioni e il formale accoglimento della sua proposta da parte della Commissione di Valutazione nominata dal Comune.
“Aspettiamo il Si del Sindaco ed in settimana ci daremo da fare non solo per l’aspetto tecnico ma soprattutto iniziare formando la società dal notaio….consapevoli di essere molto in ritardo; ora però aspettiamo il sindaco per formalizzare tutto. Domani si andrà a fare un sopraluogo presso il “San Filippo” ed il  ”Celeste”. In settimana cercheremo di concretizzare con l’allenatore e di iniziare a formare la squadra. Pietro Sciotto conclude con la fermezza che sinora lo ha contraddistinto: “ritengo di avere competenza, entusiasmo ed avere degli obiettivi: avere inanzitutto il budget in ordine ed il “Celeste” che vorrei fosse sempre una bolgia e Voglio i tifosi tutti uniti, devono credere in me”.