A Santa Saverina si è svolto il Workshop di Follow Up

A Santa Saverina in Provincia di Crotone lo scorso 2 luglio si è svolto presso la Sala Consiliare del Comune il Workshop di Follow Up

7_Foto 3Il giorno 2 Luglio 2017 presso la Sala Consiliare del Comune di Santa Severina si è tenuto il Workshop di Follow Uprelativo al Training Course “Intercultural Competences” realizzato nel periodo 21/28 Maggio 2017 a Poronin (Polonia) – dal titolo: InterculturalItaly: a Taste of Intercultural Competences”. L’Obiettivo dell’Evento è stato quello di consentire la diffusione e trasmissione delle Competenze Interculturali acquisite durante il Training Course menzionato, da parte di una delegazione calabrese di Animatori Giovanili, attraverso un breve Corso di Formazione sulle Competenze Interculturali, incluse le Attività Non Formali, avente lo scopo di aumentare la consapevolezza dell’Istruzione Non Formale e dei Progetti europei a valere sul Programma Erasmus Plus e di sviluppare, nel contempo, le capacità di costruzione di un Team di Lavoro “multiculturale” arricchito, inoltre, di Conoscenze, Abilità e Competenzetrasversali” e “interdisciplinari”.

8_Foto 4Il Progetto Intercultural Competences, finanziato dalla Commissione Europea a valere sul Programma Comunitario Erasmus Plus” (Asse Gioventù” / Misura: “Mobilità degli Animatori Giovanili”), si è prefisso lo scopo di consentire agli Animatori Giovanili coinvolti nel Progetto medesimo di acquisire un’Esperienza di Professionale e di Apprendimento in un altro Paese, diverso dal proprio. Hanno aderito alla delegazione calabrese di Animatori Giovanili – oltre agli altri Partecipanti Internazionali – i componenti di seguito indicati: Simona Cutrì, Simona Valerioti, Maria Alessia Le Pera e Massimiliano Dell’Aquila. Tale Progetto è stato implementato – in regime di partenariato – dalle seguenti Organizzazioni attive nel Settore della Gioventù e non solo: Kairos Europe di Londra (Regno Unito), Itaka Training di Vibo Valentia (Italia), GreenElephant di Poronin (Polonia), Studio di Consulenza e FormazioneKnowledge Management & Intellectual Capital”, avente sede operativa a Roma (Italia), di cui è titolare l’Esperto in Finanziamenti, Programmi e Progetti Europei, Dott. Luigi A. Dell’Aquila.

5_Foto 1Il Progetto di “Mobilità per gli Animatori Giovanili” ha altresì coinvolto complessivamente 36 Animatori Giovanili, Insegnanti, Dirigenti e Leader di Associazioni Giovanili ed Educatori alla Pari  (compreso il Team di Progetto) – provenienti da 9 Paesi Membri dell’Unione Europea quali Regno Unito, Italia, Polonia, Repubblica Ceca, Macedonia, Georgia, Spagna, Turchia e Moldavia – che hanno esplorato – sulla base di Modalità Non FormalialcuninuoviStrumenti Formativi finalizzati a lavorare, all’interno delle rispettive Organizzazioni in cui operano, nell’ambito dei seguenti Temi: Uguaglianza, Lotta agli Stereotipi dannosi” e al Razzismo, Diversità e Dialogo Multiculturale. Lo Scopo del Progetto è stato, pertanto, quello di rafforzare la conoscenza e l’accettazione della Diversità nella Società e di sostenere gli Animatori Giovanili nello Sviluppo e nella Condivisione di efficaci Metodi finalizzati a raggiungere i anche i Giovaniemarginati”, i Rifugiati, i Richiedenti Asilo e i Migranti e prevenire, infine, il Razzismo e l’Intolleranza tra i Giovani.

Al termine del Workshop di Follow Up sopra menzionato, a cui si sono aggiunti quelli tenuti altresì congiuntamente in tutti i Paesi convolti dal Progetto Intercultural Competences, sarà realizzata una Pubblicazione FinaleComune” contenente un Metodo di FormazioneCombinato”, tenuto conto del fatto che gli Animatori Giovanili dovranno essere, sempre più in futuro, meglio preparati nell’affrontare i Giovani Europei, nel combattere le paure sociali e nel risolvere i problemi derivanti da Xenofobia, Razzismo e Stereotipi tra i Giovani.

Si ringrazia per la partecipazione al Workshop e l’attenzione istituzionale i seguenti intervenuti: Bruno Cortese (Delegato alla Cultura e ai Progetti Internazionali del Comune di Santa Severina), Anastasia Faragò (Consigliere del Comune di Santa Severina) Paolo Romano (Responsabile Documentalista del Centro di Documentazione Europea istituito presso l’Università degli StudiMagna Graecia” di Catanzaro), Maria Murgida (Responsabile del Centro Europe Direct istituito presso la Provincia di Catanzaro) e Giuseppe Misdea (Responsabile dell’Erasmus Student Network attivo presso l’Università degli StudiMagna Graecia” di Catanzaro).