Villa San Giovanni, Gioè: “ho presentato una mozione per abolire la presidenza del consiglio comunale”

Villa S. Giovanni, mozione di Gioè (M5S) per abolire la presidenza del consiglio comunale

 comune-villa-san-giovanni«Abolire la figura del presidente del consiglio comunale di Villa San Giovanni». È la richiesta della consigliera comunale del M5S Milena Gioè che, sulla questione, ha presentato una specifica mozione che impegna la giunta e l’assemblea a modificare lo Statuto e il regolamento comunale. «Il Tuel – spiega Gioè – non prevede l’obbligatorietà della figura del presidente del Consiglio in quanto le sue funzioni possono essere svolte direttamente dal sindaco. Tra l’altro, lo scorso 27 giugno, l’incarico di capo dell’assemblea è stato affidato a un consigliere di maggioranza, per cui ci troviamo in presenza di una evidente sovrapposizione dei ruoli». «La figura del presidente del Consiglio – aggiunge la consigliera 5 stelle – comporta inoltre un ulteriore impegno di spesa per il Comune. L’abolizione di questa figura permetterebbe alle casse dell’ente un risparmio, seppur minimo, di 3.346 euro all’anno, soldi che potrebbero essere devoluti per iniziative nel sociale». «Ci auguriamo – conclude Gioè – che la maggioranza guidata dal sindaco facente funzioni Maria Grazia Richichi voglia appoggiare questa nostra iniziativa finalizzata alla riduzione della spesa pubblica e a un miglior equilibrio democratico all’interno del consiglio comunale di Villa».