Uomo arrestato nel reggino: voleva far divampare un incendio [NOME e DETTAGLI]

ZAMPAGLIONE DOMENICO cl. 59Nella giornata odierna, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Melito Porto Salvo hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di incendio, ZAMPAGLIONE Domenico, pregiudicato 58enne di Montebello Ionico. I militari, impegnati nella consueta e capillare attività di controllo del territorio, nel transitare in località S. Elia del Comune di Montebello Ionico, notavano l’interessato proprio nell’istante in cui, all’interno di un appezzamento di terreno, era intento ad accendere diversi focolai, con l’intenzione di far divampare un più ampio incendio. Facile capire quali sarebbero potute essere le ben più gravi conseguenze, qualora l’interessato non fosse stato fermato nella sua azione da parte dei militari, infatti, la vegetazione secca per via dell’approssimarsi della stagione estiva ed il forte vento di scirocco, che nella giornata odierna sta interessando la zona, avrebbero sicuramente fatto espandere in maniera incontrollata l’incendio che comunque, per il suo spegnimento, ha visto il necessario intervento di una squadra dei VV.FF. del distaccamento di Melito di Porto Salvo che, nonostante ciò, non ha impedito alle fiamme di danneggiare una cabina dell’Enel presente nella zona interessata, con la conseguente temporanea mancanza di energia elettrica verso alcune utenze, prontamente ripristinata da personale Enel. Lo ZAMPAGLIONE, terminate le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa del giudizio direttissimo.