Traffico di armi e droga tra Germania e Sicilia: tratto in arresto il ricercato Salvatore Greco

Salvatore Greco è ritenuto contiguo ad elementi appartenenti alla cosca mafiosa di Passo di Rigano

arresti-manetteTratto in arresto il ricercato Salvatore Greco al valico “Ponte Chiasso” tra Italia e Svizzera, proveniente dalla Germania: il 48enne, ritenuto contiguo ad elementi appartenenti alla cosca mafiosa di Passo di Rigano, è ”responsabile, unitamente a Placido Anello, dell’invio dalla Germania all’Italia di una pistola modello ”Smith & Wesson357 Magnum” con matricola abrasa e di oltre 320 cartucce“, spiegano le Fiamme gialle.  L’arma e il munizionamento, occultati nei sedili di un furgone con targa tedesca di proprietà di Anello, vennero sequestrati il 14 giugno 2016 dai finanzieri operanti nel Porto del capoluogo, su segnalazione delle Fiamme Gialle del Gico, in esito ad un controllo effettuato sul veicolo appena sbarcato dal traghetto proveniente da Genova. Nell’occasione fu arrestato il conducente, Massimiliano Bellavia, “incaricato da Greco e da Anello dell’illecito trasporto“.

Il blitz della Guardia di finanza di Como, eseguito su segnalazione del Gico del Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo, si inserisce nell’operazione “Meltemi”, coordinata dalla Dda di Palermo, che ha smantellato un traffico di armi tra Germania e Sicilia.