Sullo Stretto di Messina arriva “Meraviglia”: la più grande nave da crociera in Europa

Meraviglia è la nuova ammiraglia della flotta Msc. Questo colosso del mare solcherà il  Mediterraneo e approderà anche al porto di Messina

 msc-meraviglia10È la nave da crociera più grande mai costruita da un armatore europeo e nel 2017  e solcherà il Mediterraneo, approdando nei porti di Messina, Genova, Malta, Napoli, Barcellona e Marsiglia. Meraviglia, è ufficialmente la nuova ammiraglia della flotta Msc.  La nave, varata a Le Havre dalla madrina Sophia Loren, è larga 315 metri, larga 47, alta 65 metri e ha una stazza di 171.598 tonnellate lorde. Questo colosso, realizzato nei cantieri francesi di STX France e Saint Nazaire,  conta 19 ponti e 2224 cabine, per una capacità complessiva di 5174 passeggeri. La costruzione di Meraviglia ha richiesto ben 3 anni di progettazione e una spesa di circa 700 milioni di euro. Questa signora del mare è la prima delle sei nuove navi che entreranno in servizio per MSC tra il 2017 e il 2020. Due di esse sono realizzate da Fincantieri e le restanti quattro da STX France.

Al suo interno sono stati allestiti servizi di intrattenimento all’avanguardia: piscine, palestre, spa, sale giochi, due simulatori di volo e due di Formula 1. Meraviglia al suo interno dispone anche di 12 ristoranti, due teatri e ospiterà gli spettacoli inediti del Cirque du Soleil (“At Sea”).  A partire dal 2019 Meraviglia disporrà anche di un museo:  ”Ci stiamo lavorando – ha precisato Vago,  l’executive chairman di Msc Crociere- e siamo gia’ in contatto con istituzioni culturali come il Louvre, il Prado, gli Uffizi, per portare a bordo dal 2019, sulla prossima Meraviglia, una vera galleria galleggiante. Vogliamo creare a bordo uno spazio che abbia tutte le caratteristiche di sicurezza necessarie, sia in termini ambientali che assicurativi, per fare ammirare ai nostri ospiti autentici capolavori dell’arte mondiale”.

Meraviglia segna un nuovo percorso di MSC, l’idea di fondo è quella di favorire la democratizzazione del lusso, il “luxury di massa”, alla portata di tutti. Del resto,  il business della crociera sembra non conoscere crisi: “Nel 2003 Msc aveva 127 mila passeggeri l’anno. Nel 2026 puntiamo a raggiungere quota 5 milioni- sottolineano  l’executive chairman di Msc Crociere, Pierfrancesco Vago, e l’a.d., Gianni Onorato.