Sparatoria in Virginia: sono cinque le persone rimaste ferite nella sparatoria

LaPesse / REUTERS

LaPesse / REUTERS

Sono cinque le persone rimaste ferite nella sparatoria avvenuta oggi ad Alexandria, in Virginia, alle porte di Washington. Un uomo identificato dai media americani come James T. Hodgkinson, 66 anni dell’Illinois, ha aperto il fuoco in un campo da baseball durante un’esercitazione a cui partecipavano membri repubblicani del Congresso in vista di una partita di beneficenza in programma per giovedì. Alcuni agenti hanno sparato contro di lui bloccandolo, e l’assalitore è successivamente morto. Di seguito l’elenco dei cinque feriti.- Steve Scalise. Numero tre dei repubblicani alla Camera Usa, è stato ferito all’anca e, secondo quanto fa sapere il suo ufficio, sta ricevendo cure al MedStar Washington Hospital Center. Una filiale locale della Abc riferisce che Scalise è uscito dalla sala operatoria e “sta bene”. Il deputato, 51 anni, è capogruppo, responsabile di raccogliere voti per le votazioni dei testi di legge e di mantenere l’ordine fra i diversi ranghi del partito. Un anno fa lui, insieme ad altri leader repubblicani, aveva bloccato la legge sul ‘gun control’ evitando che venisse sottoposta al voto della Camera a seguito della sparatoria nel night club Pulse di Orlando, in Florida.- Matthew Mika. Lobbista per Tyson Foods, con sede in Arkansas, ed ex membro dello staff di due deputati repubblicani, è stato raggiunto da colpi al petto, secondo la testimonianza del senatore Jeff Flake. Tyson Foods fa sapere che Mika è stato portato in ospedale e che è in attesa di notizie sulle sue condizioni. Mika è stato anche aiutante alla Casa Bianca sotto la presidenza di George Bush: si occupava di coordinare volontari, lavorava con la stampa e si occupava della gestione di visite di vip e misure di sicurezza.- Zack Barth. Membro dello staff del deputato del Texas Roger Williams, è stato raggiunto da spari. Secondo quanto ha riferito Williams su Twitter, “sta bene ed è atteso che si riprenderà del tutto”.- Due agenti della polizia di Capitol Hill. Secondo il giornale The Hill, si tratta di Krystal Griner e David Bailey. Non è chiaro che tipo di ferite abbiano riportato.