Reggio Calabria: venerdì il convegno “I have a dream, la metro city multipolare”

Venerdì  l’incontro aperto con i rappresentanti dei comuni della città metropolitana di Reggio Calabria

reggio calabria dall'alto La Fondazione Mediterranea organizza l’incontro dal titolo “I have a dream: la metro city multipolare” sul tema del policentrismo amministrativo e delle autonomie comunali. L’incontro aperto con i rappresentanti dei comuni della città metropolitana di Reggio Calabria si terrà venerdì 23 giugno alle ore 17:30 presso l’Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Mediterranea in via Tommaso Campanella. Ad introdurre i lavori sarà il dott. Vincenzo Vitale, presidente Fondazione Mediterranea. A coordinare l’incontro sarà il dott. Giuseppe Zampogna, sindaco e consigliere metropolitano. Le conclusioni saranno affidate al prof. avv. Nico D’Ascola, presidente della Commissione Giustizia del Senato.

RATIO DELL’INCONTRO

È necessario avere un sogno, sempre, per crescere e avanzare e progredire. Una pur ottimale gestione del presente non è sufficiente ad assicurare un futuro migliore: occorre una vision cui coordinare la mission. Senza un’idea di città non se ne può costruire una: e questa idea occorre prima sognarla. Il nostro sogno è che tutti i cittadini metropolitani abbiano le stesse opportunità e, senza porsi questuanti alle porte di Palazzo Alvaro, possano in autonomia stabilire scelte e priorità in linea con il loro maggiore interesse.

PROPOSTA

Data la difficile “coabitazione” della sindacatura comunale reggina con quella della città metropolitana, con una sovrapposizione di cariche che non tiene conto delle peculiarità della già Provincia e che è di ostacolo ai processi integrativi dell’Area dello Stretto, si rende necessaria una revisione/modifica della legge istitutiva delle città metropolitane, sì da tenere conto della realtà reggina –  vero monstrum geografico/istituzionale – non assimilabile ad alcun esempio europeo.