Reggio Calabria: sit-in di protesta agli Ospedali Riuniti da parte degli addetti al servizio di manutenzione

osp-riuniti-rep2Protesta a Reggio Calabria da parte degli addetti al servizio di manutenzione degli Ospedali Riuniti. I lavoratori si domandiamo il perché dopo innumerevoli passaggi da una società all’altra per i vari cambi di appalto senza avere avuto nessun problema di continuità lavorativa, in quest’ ultimo passaggio siamo stati esclusi e sostituiti da nuove maestranze assunte per lo scopo ,il tutto è avvenuto dopo che la società Edilminniti srl è stata esclusa dalla gestione della manutenzione globale degli impianti tecnologici degli ospedali di Reggio Calabria a seguito di un interdittiva antimafia per tale motivo si è insediata la Omnia servitia srl assorbendo tutte le maestranze presenti, con clausola sulla delibera dell’ ospedale, la Edilminniti srl dopo aver ottenuto una sospensiva dal TAR di Reggio Calabria il quale si pronuncerà in definitiva il 19/07/2017 ha deciso di non assorbire le maestranze già presenti con esperienza lavorativa di lungo corso, nella delibera di reinserimento, l’ospedale non ha inserito nessuna clausola di salvaguardia per la continuità lavorativa. I lavoratori fannio notare che le maestranze escluse hanno presentato decreti ingiuntivi per il recupero degli stipendi e tredicesime arretrate in alcuni casi 10 stipendi e 3 anni di tredicesima all’ Edilminniti s.r.l.