Reggio Calabria, Martorano: “necessario potenziare i servizi per il rilascio della Carta di identità in tutte le Circoscrizioni”

Per il Segretario Generale della Fil Martorano è necessario potenziare i servizi per il rilascio della Carta di identità

carta identità Il Segretario Generale della Fil (Federazione italiana lavoratori) Giuseppe Martorano ha incontrato ieri mattina il presidente della Commissione “Città Metropolitana e Decentramento” Filippo Bova per discutere sul potenziamento delle circoscrizioni e sul decentramento dei servizi del cittadino. Durante l’audizione richiesta dallo stesso Martorano è emersa la necessità da parte del segretario generale della Fil di “potenziare le circoscrizioni, un tempo fulcro e punto di riferimento del territorio, oggi messe all’angolo e spoliate delle loro funzioni”“Sul territorio vanno potenziati i servizi come  quello di consentire a tutte le Circoscrizioni di rilasciare la Carta di identità e ancora, far sì che presso gli uffici circoscrizionali gli utenti possano pagare le bollette invece di erogare i contributi solo presso la sede della Reges. Ringraziando i dipendenti degli uffici per il loro meticoloso operato credo sia un grosso errore decentrare gli ex municipi cittadini, diventati poi sedi circoscrizionali, privando così la comunità di servizi importanti e utili – afferma il segretario Martorano – Gli attuali uffici offrono ad oggi,  pochi servizi e creano gravi disagi agli utenti. Questo incontro mi ha permesso di dare un contributo alla soluzione di annosi problemi che affliggono i rapporti tra cittadini e Amministrazione. Se non coinvolgiamo i reggini nei processi amministrativi della città, se non si soddisfa il fabbisogno di una comunità messa alle strette da una pesante crisi economica, se gli amministratori non riescono a vedere e sanare dal basso i veri problemi che attanagliano questa terra, non possiamo parlare e pensare ad un futuro produttivo”.

All’audizione erano anche presenti i consiglieri Sera, Minniti, Albanese, Iachino, Maiolino, Mileto, Burrone, Marino e all’unisono sono giunti alla conclusione di convocare nei prossimi giorni, la dirigente comunale Pace e il vice sindaco Neri per trovare una soluzione immediata ed efficace a tale problematica.