Reggio Calabria, in due B&B del centro storico si prostituivano donne extracomunitarie: titolari denunciati [DETTAGLI]

Reggio Calabria, in due B&B del centro storico si prostituivano donne extracomunitarie: maxi controlli della Polizia Municipale

Lapresse

Lapresse

Nell’ambito dei servizi del Comando Polizia Municipale di Reggio Calabria, il Responsabile del Servizio Operativo Istr. Dir. dott. Giordano Elio,  unitamente alla sezione Polizie Specializzate coordinata dall’ Istr. Dir. dott.ssa Stilo Luciana e ad altre Forze dell’Ordine, ha partecipato  ad un’attività di indagine finalizzata all’individuazione del fenomeno dello sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. In particolare i controlli si sono concentrati su due B&B del centro cittadino già intenzionati nelle giornate precedenti mediante ricerca di riscontri e fonti di prova. Successivamente si è intervenuti sul posto  con più unità ed è stato accertato quanto ipotizzato precedentemente con la presenza di sei donne extracomunitarie.  A seguito del controllo sono stati elevati n. 6 verbali per illeciti amministrativi. Contestualmente si è potuto verificare che le due strutture ricettive erano da supporto per l’attività di meretricio, per tale motivo i due titolari C.M. di 39 anni e C.S. di 43 sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria. L’attività di controllo continuerà nei prossimi giorni, al fine di individuare ulteriori ipotesi di reato che sembrerebbero proliferare sia sulla  pubblica via che nelle suddette attività ricettive. Seguirà inoltre la dovuta comunicazione agli uffici Comunali competenti per l’applicazioni delle misure interdittive che possono culminare con l’emissione delle ordinanze di chiusura dei due B&B in questione.