Reggio Calabria: il vice comandante generale del corpo delle capitanerie di porto in visita alla direzione marittima

Capitaneria (1)Nella mattinata del 15 giugno terminerà la visita ispettiva ai servizi della Direzione marittima della Calabria e Basilicata Tirrenica, da parte della Commissione ispettiva di ufficiali e sottufficiali, condotta dal Vice Comandante Generale Ammiraglio Ispettore (CP) Giovanni De Tullio.   Nel corso dell’attività, portata avanti dal personale addetto alle verifiche assistito dai responsabili dei reparti/servizi/sezioni della Capitaneria di porto sede di Direzione marittima, il Direttore Marittimo Capitano di Vascello Giancarlo Russo ha organizzato numerosi incontri, sia con i principali soggetti istituzionali della provincia di Reggio Calabria, sia con il cluster marittimo e portuale della Regione Calabria che si aggiungono, comunque, a quelli programmati con il personale del Corpo che opera nella giurisdizione marittima. L’Ammiraglio De Tullio, alla presenza del Direttore Marittimo,  ha incontrato, il Sig. Prefetto della Provincia di Reggio Calabria Dott. Michele Di Bari, il Procuratore Capo della Procura della Repubblica Dott. Federico Cafiero de Raho, il Presidente della Corte d’Appello Dott. Luciano Gerardis, il Procuratore Generale presso la Corte d’Appello Avv. Fulvio Rizzo, il     Sindaco della città metropolitana Avv. Giuseppe Falcomatà, i vertici delle Forze di Polizia locali quali il Questore di Reggio Calabria Dott. Raffaele Grassi, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Generale Alessandro BARBERA, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri Colonnello Giancarlo SCAFURI, nonché i Titolari delle Capitanerie di Porto calabresi. Nel corso degli incontri sono stati discussi i principali compiti svolti dal Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, con particolare riferimento alla tutela ambientale, alla sicurezza della navigazione e all’attività di ricerca e soccorso in mare. Unanimi consensi e parole di apprezzamento sono state rivolte al Corpo delle Capitanerie per il quotidiano lavoro svolto a favore della collettività ed, in particolare, è stata evidenziata la professionalità e la dedizione messa in atto nelle operazioni di soccorso condotte nel Mediterraneo centrale in favore dei migranti.

E’ stata, altresì, ribadita la preziosa collaborazione che il personale della Direzione Marittima di Reggio Calabria offre nell’ambito della pianificazione prefettizia denominata “Focus Ndrangheta” che vede il personale del Corpo impegnato con le Forze di Polizia presenti sul territorio reggino al fine di affermare la presenza dello Stato in tutte le sue componenti.  L’Ammiraglio De Tullio ha infine incontrato il Cluster marittimo Regionale. Nel corso del piacevole incontro, ha messo in risalto il forte legame tra l’utenza del mare e la Guardia Costiera, la funzione moderna delle Capitanerie e le loro competenze esclusive rivolte alla tutela degli usi civili del mare, sottolineando la bellezza delle coste calabresi e la loro posizione strategica nell’ambito marittimo e portuale nazionale. E’ stata altresì evidenziata la centralità del ruolo dell’Autorità Marittima rispetto a tutte le attività portuali e costiere quotidianamente rivolte a perseguire l’obiettivo della sicurezza produttiva, cui deve essere sempre improntata qualsiasi iniziativa di sviluppo dei traffici marittimi e portuali. Al termine degli incontri istituzionali, l’Ammiraglio De Tullio ha manifestato parole di apprezzamento e di affetto per l’accoglienza ricevuta dalla comunità marittima e portuale, ringraziando gli uomini e donne della Guardia Costiera calabrese per il loro contributo che giornalmente offrono per la “sicurezza” dell’intera collettività.