Reggio Calabria, il terzo mondo è qui: città ancora senz’acqua, situazione critica a Contrada Gagliardi

Reggio Calabria, ancora disservizi idrici in città: situazione critica a Contrada Gagliardi, centinaia senz’acqua da mesi

Emergenza Messina AcquaE’ passato esattamente un anno dal 10 giugno 2016 quando il Sindaco Falcomatà annunciava in pompa magna che quella sarebbe stata “l’ultima estate senz’acqua per Reggio Calabria“, perché ricominciavano i lavori per il completamento della diga del Menta. Dopo un anno, l’opera è ancora ferma e Reggio sta vivendo un’altra estate senz’acqua. L’ennesima da terzo mondo. Negli ultimi giorni sono arrivate in Redazione varie segnalazioni di disservizi idrici, da Catona a Bocale. La situazione più critica, però, è nelle aree collinari Sud, e soprattutto a Contrada Gagliardi, tra Arangea e Gallina. La situazione qui è aggravata dal contesto territoriale: non si rilevano guasti o disservizi, ma veri e propri “furti” d’acqua o interruzioni della distribuzione. Da fine aprile l’acqua manca praticamente sempre, tranne brevi pause, in una zona in cui risiedono centinaia di persone: numerose le denunce ai Carabinieri della stazione di Gallina, rispetto ad una situazione che è diventata ormai insostenibile. Nell’ennesimo weekend di disperazione, adesso i residenti promettono battaglia: “siamo pronti ad incatenarci, daremo luogo ad azioni eclatanti se continua così” assicurano i cittadini di Contrada Gagliardi costretti per l’ennesima volta a dover fare a meno di un bene fondamentale come, appunto, l’acqua.