Reggio Calabria: il Lions Club Castello Aragonese organizza un evento sulle manovre pediatriche

ajaxmailIl LIONS CLUB Castello Aragonese di Reggio Calabria, con la sua Presidente Viviana Cuzzupoli e tutti i soci, il 19 maggio scorso ha organizzato – presso il Campus San Vincenzo De Paoli – un importante evento divulgativo teorico-pratico di comunità avente come oggetto le “MANOVRE PEDIATRICHE DI DISOSTRUZIONE DA CORPO ESTRANEO E TAGLIO DEGLI ALIMENTI IN SICUREZZA”. Tale iniziativa, finalizzata alla capillare diffusione dei corretti comportamenti (prevenzione primaria) e delle efficaci manovre anti-soffocamento (prevenzione secondaria) nella popolazione generale allo scopo di  prevenire la morte da ostruzione da corpo estraneo nel lattante e nel bambino (con statistiche che, nello scorso anno segnalano drammaticamente oltre 50 decessi in Italia), si inquadra nella attuazione delle iniziative proposte dal service multidistrettuale 2016-2017 “Viva Sofia!” dedicato appunto a Sofia, una bambina faentina alla quale la mamma ha salvato la vita nel novembre 2011 rimuovendo un corpo estraneo alimentare dalle sue prime vie respiratorie grazie alle semplici manovre illustrate – in questo evento formativo – dal Dott. Fabio Foti, medico ed istruttore nazionale di P-BLSD (pediatric basic life support & defibrillation) American Heart Association (AHA) ed Italian Resuscitation Council (IRC). Questo corso ha altresì consentito di tracciare una panoramica sulla grande problematica dell’arresto cardiaco improvviso, letale cortocircuito del cuore che causa circa ottantamila decessi ogni anno nel nostro paese.  Interessanti ed originali contributi video (tra i quali quelli di uno chef stellato che ha illustrato in modo pratico e divertente come si possono tagliare gli alimenti destinati ai nostri bambini in assoluta sicurezza) ed una sessione pratica di addestramento con ben sette isole (tre lattanti, tre bambini ed una adulti) per l’effettuazione delle manovre salvavita (massaggio cardiaco e ventilazione) e di disostruzione da corpo estraneo con l’ausilio di manichini e giubbotti da simulazione hanno ulteriormente caratterizzato questa originale ed attrattiva iniziativa conclusasi con la consegna a tutti i convenuti di un meritato attestato di partecipazione.