Reggio Calabria: il British School International House organizza un campo estivo a Farindola per imparare l’inglese e aiutare le famiglie

Diapositiva1Anche Reggio Calabria, rappresentata da British School International House, prende parte al progetto solidale in corso presso il comune di Farindola: un campo estivo per imparare l’inglese e sostenere le famiglie e i commercianti della comunità. A cinque mesi dalla strage dell’Hotel Rigopiano, quando una valanga provocò 39 vittime, si riparte da un progetto di solidarietà organizzato dall’Aisli (Associazione Italiana Scuole di Lingua) e approvato dai 40 istituti accreditati che ne fanno parte, che hanno votato unanimemente per sostenerlo, sia finanziariamente sia fornendo risorse umane e materiale didattico. Nell’ambito delle sue attività, infatti, Aisli promuove e coordina progetti per sostenere attività socio-culturali in tutto il territorio nazionale, sia a livello di associazione sia a livello dei singoli membri accreditati. Il progetto coinvolge 120 studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado e 12 insegnanti madrelingua provenienti da Reggio Calabria, Milano, Como, L’Aquila, Verona, Thiene e Pescara, che alloggeranno nelle strutture di Farindola e usufruiranno dei servizi locali, partecipando a briefing e workshop.
Un team di professionisti altamente qualificati e con esperienza di insegnamento che incentiverà i ragazzi con corsi, giochi e gadget a parlare e praticare l’inglese divertendosi. I temi dei corsi sono stati scelti in base all’età dei partecipanti: food fusion, art attack, nature detectives, miths and legend e mission impossible. Giochi e gadget sono stati messi a disposizione da Cambridge English, ente per le certificazioni linguistiche e Kangarou Italia. L’obiettivo è quello di offrire vicinanza e sostegno alle famiglie, ai commercianti e al comune di Farindola con un progetto unico, che unisce cultura, innovazione e solidarietà, e siamo molto orgogliosi che la nostra città ne abbia preso parte!