Reggio Calabria: grande successo per la 14^ edizione del “Torneo Simpatiche Canaglie” [FOTO]

Sport, condivisione e allegria per l’evento organizzato dalla Scuola Calcio Mediterraneo di Reggio Calabria: ospite d’eccezione Stefano Pergolizzi, il portiere reggino cresciuto nel settore giovanile della Calcio Gallico e A.C. Pistoiese

Simpatiche Canaglie - PremiazioneLo sport come linguaggio comune improntato su valori di condivisione, integrazione e allegria. Il Torneo Simpatiche Canaglie, giunto alla 14. edizione e promosso dalla Scuola Calcio Mediterraneo di Reggio Calabria, si conferma una manifestazione che va al di là del panorama atletico, assumendo i contorni di un vero e proprio evento socializzante che racchiude in una fantastica cornice di emozioni aspetti sportivi e momenti ludici. Il torneo, che si è svolto nei giorni scorsi al “Centro sportivo Familiari” di Pietrastorta ha coinvolto sei squadre (Mediterraneo, Mirabella, Centro Reggio J., Aster 014, Pro Ludis, Pellarese) composte da giovani calciatori nati negli anni 2009-2010, in una competizione che ha dato lustro delle giovani promesse calcistiche del nostro territorio. Ospite d’eccezione della manifestazione di quest’anno Stefano Pergolizzi, il portiere reggino cresciuto nel settore giovanile della Calcio Gallico e A.C. Pistoiese e ha militato in prima squadra di numerose società sportive di rilievo tra cui la Juventus. Nella sua carriera ha ricoperto, inoltre, il ruolo di allenatore dei portieri della Reggina 1914, Hinterreggio, Reggio Calabria, Urbs Reggina 1914. La presenza di Pergolizzi ha impreziosito il torneo galvanizzando i giovani calciatori che si sono sfidati con tenacia ma sempre nel rispetto delle regole e dell’avversario. Al termine del torneo ha preso il via una partecipata cerimonia di premiazione, coordinata magistralmente da Tonino Massara, che ha visto passare dal podio tutti i piccoli partecipanti al torneo che hanno ricevuto un giusto riconoscimento per il loro impegno. “L’ottima riuscita dell’evento – ha dichiarato Domenica Familiari, presidente della scuola calcio Mediterraneo – è merito di tutto lo staff che ha dato il massimo, per far si che questa manifestazione sia l’espressione plastica di principi di lealtà sportiva e interazione sociale con le altre realtà del territorio“.