Reggio Calabria, giunge alla conclusione il progetto Medma “Touch, Feel, Think”

A Reggio Calabria è ufficialmente giunto alla conclusione il progetto Medma “Touch, Feel, Think”

nuova residenza università reggio (3)È giunto a conclusione il progetto denominato Medma “Touch, Feel, Think”, promosso dai Rotaract Club di Reggio Calabria e Nicotera Medma e dai rispettivi Rotary Club ed elaborato dal Dipartimento PAU dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Vibo Valentia e dalla sezione Provinciale “G. Fucà” dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti.

Il progetto ha consentito la realizzazione di un retrofit tecnologico del Museo Archeologico di Rosarno, finalizzato alla creazione di un catalogo multimediale delle opere esposte, con lo scopo di rendere la struttura museale accessibile e pienamente fruibile a soggetti caratterizzati da limitazioni sensoriali.

Grazie al contributo dei Rotaract e Rotary Club, del Consiglio Regionale della Calabria, della Città metropolitana di Reggio Calabria, del Segretariato Regionale del Mibact per la Calabria, di Terna e del Comune di Rosarno, il Museo sarà quindi dotato di una mappa tattile, di un percorso tattile e di postazioni in cui sarà possibile toccare delle fedeli riproduzioni di alcuni dei reperti esposti.

Sabato 17 giugno, alle ore 10, presso l’Auditorium Comunale Sala “M. Battaglini” di Rosarno, avverrà la consegna del progetto alla presenza di numerose istituzioni con una serie di saluti e interventi che illustreranno le caratteristiche di quanto realizzato. L’evento si concluderà con una visita guidata al Museo Archeologico di Rosarno e con un buffet finale.