Reggio Calabria, emergenza ai Riuniti: drammatico appello dell’Ospedale alla città, “urgentissimo sangue, situazione critica”

Reggio Calabria, drammatico appello dagli Ospedali Riuniti alla città: “urgentissimo bisogno di sangue, è come se ci fosse stato un grande terremoto”

LaPresse/ Adriana Sapone

LaPresse/ Adriana Sapone

La situazione è drammatica, rischiamo di non farcela neanche per le emergenze. Non c’è sangue, ne serve tanto, al più presto, di tutti i gruppi sanguigni. E’ come se ci fosse stato un grande terremoto, aiutateci per favore“. Con queste parole ai microfoni di StrettoWeb, il primario del reparto di medicina trasfusionale degli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria, Alfonso Trimarchi, chiede aiuto alla città per l’emergenza sangue che il nosocomio reggino sta vivendo in queste ore, per una concomitanza di vari fattori. In estate le donazioni diminuiscono, ed è il primo anno che ai Riuniti è operativo nei mesi estivi il reparto di cardiochirurgia. Inoltre la chiusura degli ospedali periferici costringe molti più pazienti a recarsi nel principale ospedale reggino, ecco perchè in queste ore la situazione è precipitata e dall’ospedale è arrivato il drammatico, e urgentissimo, appello.

La cittadinanza è invitata a donare il sangue, di tutti i gruppi sanguigni, se possibile già dalla mattinata di domani, mercoledì 21 giugno: per farlo, è possibile recarsi direttamente in Ospedale e chiedere istruzioni presso il reparto di medicina trasfusionale.