Previsioni Meteo shock per i prossimi 5 giorni, fine giugno da incubo: caldo infernale fino a +46/+47°C in Calabria e Sicilia, nel weekend clamoroso crollo termico

Previsioni Meteo, carte da incubo per i prossimi giorni sull’Italia: rischiamo una disastrosa alluvione Mercoledì 28 al Nord, mentre al Centro/Sud si aggrava la siccità e saranno 5 giorni di caldo infernale fino a oltre +45°C

previsioni-meteo-caldo-sud-italia-venerdì-30-giugno-2017-6-691x420Previsioni Meteo- Gli ultimi giorni di Giugno saranno davvero terribili per le condizioni meteo avverse che interesseranno tutto il Paese, con caldo eccezionale al Centro/Sud (in sensibile aumento rispetto alle temperature dei giorni scorsi) e forte maltempo al Nord. L’Italia sarà letteralmente divisa in due, da estremi meteorologici opposti ma tutti molto pericolosi per il territorio. Al Nord, infatti, dopo il maltempo di ieri, i fenomeni meteorologici avversi si ripeteranno già dal pomeriggio/sera di oggi al Nord/Ovest, e poi soprattutto dopodomani, Mercoledì 28 Giugno. Sarà una giornata terribile con disastrose alluvioni su gran parte dell’area alpina e prealpina: cadranno oltre 200mm di pioggia in poche ore, in modo particolare nell’area compresa tra Verbania, Varese, Como, Lecco e Biella. Ma sono attese piogge alluvionali (oltre 100mm) anche nella zona di Novara, Milano, Bergamo, Brescia, Verona, Vicenza, Treviso, Pordenone e Udine, quindi in tutta l’alta pianura Padana. Piogge sparse anche in Liguria e nell’alta Toscana, con temperature in forte calo. Già da oggi, dopo il forte maltempo di ieri, il clima è meno caldo al settentrione: le temperature sono ancora elevate, tra +28 e +30°C (nel pomeriggio potranno salire, ma senza raggiungere i valori assurdi della scorsa settimana quando per 4 giorni consecutivi la colonnina di mercurio in pianura Padana ha raggiunto i +38/+39°C). Ma da mercoledì le temperature si abbasseranno ulteriormente, e per 3-4 giorni si manterranno al di sotto rispetto alle medie del periodo, una situazione quindi pur sempre estiva ma decisamente più gradevole da un punto di vista termico. Il problema sarà il maltempo, particolarmente violento soprattutto Mercoledì: sarà una giornata drammatica, molto più pesante di ieri, sia per la grandine che per le frane e gli smottamenti. Elevatissimo il rischio di fenomeni alluvionali davvero pesanti, localizzati e violenti. Invece al Sud avremo il problema opposto: la siccità continuerà senza sosta, anzi si aggraverà perché non cadrà neanche una goccia d’acqua, ma farà molto molto caldo. Già stamattina fino alle ore 13:00 sulle isole maggiori abbiamo temperature africane, soprattutto in Sardegna con +39°C a Guspini, Sanluri, Carbonia e Asuni, +38°C a Iglesias, Fenosu e Monteponi, +37°C ad Oristano, Arborea, Santa Giusta, Domusnovas, Barumini, Arbus, Villa Verde, Borone, San Vito e San Gavino, +36°C a Sestu, Sanluri, Villanovatulo e Gavoi ma anche in Sicilia con +39°C a Campofranco, +37°C a Catenanuova e Lentini, +36°C a Sambuca di Sicilia e Ramacca, +35°C a Catania, Caltanissetta, Caltagirone, Francavilla di Sicilia e Giampilieri. Molto caldo anche in Calabria, dove Rende è a +36°C e Cosenza a +34°C, e nel Golfo di Taranto con punte di +35°C tra Basilicata e Salento. Tutte temperature che nel pomeriggio aumenteranno almeno di altri 2-3°C. Ma quello di oggi è solo l’inizio: l’attesa grande ondata di caldo al Sud inizierà domani, Martedì 27 Giugno, e durerà fino a Sabato 1 Luglio. Soltanto Sabato, infatti, le temperature inizieranno a diminuire, e la giornata più calda sarà quella di Venerdì 30 Giugno, l’ultimo giorno del mese, quando tra Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia avremo temperature pazzesche, di oltre +45°C. Nelle zone interne di Sicilia e Calabria potremmo raggiungere addirittura i +47°C. Sarà un vero e proprio incubo africano, con alto rischio di incendi per il caldo estremo e l’aridità dei terreni, completamente secchi e brulli a causa della siccità prolungata. E se Venerdì 30 Giugno sarà il giorno più caldo all’estremo Sud (Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia), il picco più alto del caldo al Centro/Sud sarà Mercoledì 28 Giugno, quando avremo temperature elevatissime anche in Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Toscana, Umbria, Lazio e Campania, con valori fino a +40°C nelle zone interne del Centro Italia e persino in Romagna. Eloquenti le mappe che pubblichiamo a corredo dell’articolo. Gli ultimi 5 giorni del mese di Giugno saranno davvero terribili per il tempo nel nostro Paese.